Siamo già in pieno Autunno e come ogni anno con l'abbassarsi della temperatura esterna, ognuno di noi è maggiormente esposto alle banali malattie da raffreddamento

Naso chiuso e tosse persistente oltre a costringerci durante il giorno ad avere sempre a portata di mano  fazzoletto e caramelle balsamiche, ci impediscono di riposare bene durante la notte, e spesso per trovare sollievo ricorriamo all'uso dei farmaci.

Esistono però alcuni trucchetti intelligenti che ti aiuteranno a liberare il naso chiuso in modo da poter respirare bene e svolgere le tue attività quotidiane senza troppi fastidi, e soprattutto di riuscire a riposare durante la notte.

Lingua e digitopressione

Questo metodo è molto efficace e puoi applicarlo in qualsiasi momento senza che ti crei alcun imbarazzo.

Segui questa procedura:

spingi la punta della lingua contro il palato per alcuni secondi, fai una breve pausa e ripeti questo movimento per un paio di volte.

 

credits/youtube.com 

Contemporaneamente premi il dito indice e medio al centro delle sopracciglia, sopra il naso, per un secondo ripetendo la pressione un paio di volte.


credits/youtube.com 

È importante che la pressione della lingua sul palato e quella esercitata sopra il naso dalle dita, avvengano simultaneamente, anche per più volte per 25 secondi,  fino a quando il naso non si sarà finalmente liberato.

Trattenere il respiro

Inspira profondamente reclinando la testa leggermente all'indietro poi stringi il naso tra il pollice e l'indice e trattieni il respiro fin quando riesci a farlo senza provare fastidio.


credits/youtube.com 

Dopo aver eseguito queste semplicissime e indolori procedure, dovresti essere in grado di respirare meglio. Per liberare il naso e fare sonni tranquilli, prova questi trucchi prima di metterti sotto le coperte.

Se hai trovato questi trucchi utili, condividili con i tuoi amici!

Di seguito il video in inglese che spiega come farlo.

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato