Avere il pollice verde è un dono di natura, gli amanti delle piante, le curano e beneficiano nell’attorniarsi di verde intorno. 

Se vivete in appartamento, magari anche poco luminoso, e però non volete comunque rinunciare alle piante, sappiate che esistono in natura delle piante, che vivono benissimo anche in casa, e si accontentano di poca luce. 

Ecco qui di seguito 10 specie di piante che vivono bene anche in appartamenti prevalentemente bui, con poca luce.   

 1.      La Kentia 

La Kentia appartiene alla categoria delle piante da appartamento, non ha bisogno di grosse cure, solo di essere annaffiata con regolarità. 

Cresce anche in ambienti con poca luce, e arreda la vostra casa con eleganza. 

Se avete i riscaldamenti in casa, ricordatevi di annaffiarla, perché l’aria secca potrebbe farla seccare.     

 2.     Il Ficus 

 Il Ficus, il cui nome originario è ficus benjamina è una delle piante da interno più conosciuta. 

Il ficus cresce anche con poca luce, e in ambienti secchi, ma ha bisogno di una terra argillosa, e di essere potata frequentemente, per risplendere e crescere rigogliosa. 

Potete tagliare le foglie rovinate e i rami secchi, eliminate pure qualche ramo all’interno, per  garantire l’aerazione alla pianta. 

Un consiglio utile, per chi ha in casa una pianta di Ficus è quello di mettere dei tutori di bambù, per sostenere e soprattutto sorreggere il fusto.     

 3.     La Zamia 

La Zamia è una pianta sempreverde, che sta benissimo in ambienti anche con poca luce. 

Nei mesi estivi può anche essere spostata all’esterno, però al riparo della luce diretta del sole. 

Va annaffiata regolarmente, almeno una volta alla settimana. 

La Zamia, detta anche Zamioculcas Zamiifoli, è una pianta di origine tropicale, quindi teme il freddo, e perciò, in appartamento cresce bene.         

 4.     Il Filodendro 

Il filodendro è una pianta d’appartamento che se curata bene, anche con poca luce, riesce a raggiungere dimensioni considerevoli. 

La sua caratteristica è quella di avere grandi foglie, che se pulite spesso dalla polvere, con una pezzuola umida, risultano lucide e davvero belle da vedere. Questa pianta deve essere messa lontano da riscaldamenti, o da altre fonti di calore, e annaffiata spesso, soprattutto nei periodi di caldo intenso.     

 5.     La Felce 

La Felce d’appartamento è una bella pianta dalle foglie a cespuglio sempreverde, non è molto grande e può essere piantata in vaso e diventare rigogliosa anche in ambienti non dotati di grande luce. 

Cresce bene in qualsiasi condizione, e richiede solamente un terreno umido, ma attenzione ad evitare i ristagni d’acqua, che possono far marcire le radici. Periodicamente si possono potare le foglie rovinate, e secche, per dare nuova vitalità alla pianta.       

 6.     L’Aspidistra   

L’Aspidistra è una pianta longeva, sempreverde, che può raggiungere fino a cent’anni, se riparata dal freddo gelido, e dalla luce diretta del sole. Solo queste sono le condizioni avverse a questa pianta, perché poi non necessita di cure particolari, infatti cresce bene in appartamento, anche in stanza non illuminate bene, e addirittura sopporta periodi di siccità ed escursioni termiche. 

Può arrivare fino ad un metro d’altezza, e infatti rappresenta un vero e proprio elemento d’arredo.     

 7.     La Chamaedorea 

La Chamaedorea è una bella pianta da tenere in casa, magari nel proprio salotto, perché non ama i raggi del sole, e resiste a qualsiasi tipo di clima. 

La Chamaedorea proviene dall’America centrale, ed appartiene alla famiglia delle palme, è molto decorativa e a volte, in base alla specie, produce anche dei graziosi piccolissimi fiorellini di color crema o giallino. 

 L’unica cosa a cui dovete far attenzione se avete questa pianta in casa è di non far ristagnare l’acqua in vaso, perché può provocare il marciume delle radici, e quindi di mantenere la terra sempre asciutta.     

 8.     L’Afelandra Squarrosa 

Si tratta di una tipologia di pianta d’appartamento, che cresce anche con poca luce, originaria dell’America centrale e meridionale. 

Questa pianta si caratterizza per le sue foglie, che sono molto particolari, di color verde scuro con delle striature di color avorio, infatti, proprio per questo viene chiamata pianta “ zebra”. 

Nella stagione fredda, si riempie di graziosissimi fiori gialli che le conferiscono un aspetto davvero bello. Non ama il caldo eccessivo, quindi se avete deciso di comprarla, oppure l’avete già in casa, allontanatela dai caloriferi, e tenete la temperatura di casa non superiore ai 18 gradi. 

L’Afelandra Squarrosa fa parte degli arbusti sempreverdi.     

  9.     Spatifillo 

Lo Spatifillo è una pianta sempreverde, da interno, che cresce anche in assenza di una buona illuminazione.  Si caratterizza per i suoi fiori bianchi, e per questo è una bella pianta d’arredamento, scelta da molti per i salotti. 

Per farla durare più a lungo si consiglia di potare le foglie e i fiori secchi. 

Le sue foglie sono molto belle allungate e di un color verde vivace.   

10. Hedera Helix    

L’Edera è anch’essa una pianta sempreverde, d’appartamento. 

Le sue foglie sono di un color verde molto intenso, e si sviluppa sia all’esterno riempiendo muri, e terrazze, ma anche dentro casa, in vaso, in condizioni di poca luminosità. 

L’edera che appartiene alla famiglia delle Araliacee, predilige un terreno umido e non richiede particolari attenzioni.     

Quindi, per avere in casa delle piante, non necessariamente bisogna essere maghi del “ pollice verde”, basta avere un po’ di cura e attenzione, e le nostre piante ci ringrazieranno crescendo sane e rigogliose.