Con l'arrivo dell'estate i nostri amici CANI e GATTI  corrono il rischio di essere punti da parassiti (zecche e pulci) o piccoli insetti (vespe, zanzare, processionarie..) che possono trasmettere loro diverse malattie. 

Ma vediamo in maniera più specifica cosa comportano queste malattie e da quali insetti vengono trasmesse.

ZANZARA : provoca la LEISMANIOSI. 

Viene causata da un PROTOZOO, "leishmania infantum", trasmesso da una piccola zanzara denominata anche "pappataceo" e che agisce soprattutto nelle ore notturne. Questo protozoo si localizza in particolare nelle cellule del midollo osseo e in quelle del sistema linfatico, dalle quali passa nel circolo sanguigno. La trasmissione di questo parassita avviene esclusivamente dalla puntura di un papataceo malato e non sano.

I sintomi principali sono il dimagrimento improvviso , la forfora sul pelo, la crescita abnorme delle unghie, l’ingrossamento dei linfonodi e, nei casi più gravi se non dovessimo accorgercene in tempo, forme viscerali che interessano i reni e il fegato con gravissimi scompensi.

I metodi di prevenzione sono i REPELLENTI. Come, ad esempio, collari antiparassitari o le pratiche fialette che solitamente il veterinario prescrive. Molto importante è anche la frequente pulizia dell'ambiente in cui vivono e tenere sotto controllo la loro salute sottoponendoli almeno una volta all'anno a controlli ematici e generali.

Se la malattia dovesse essere già in atto è molto importante affidarsi al veterinario che saprà indicarci le cure che, anche se non porteranno ad una completa guarigione, garantiranno comunque una remissione dei sintomi senza il rischio di trasmettere ad altri animali la malattia.

ZECCHE queste possono essere pericolose anche per noi e rappresentano terribili vettori di gravi patologie e infezioni se non vengono estratte per bene una volta prese. Esistono, anche in questo caso, prodotti quali collari e gocce per evitare che si attacchino. Se dovesse succedere il consiglio è di rivolgersi immediatamente al veterinario e lasciare che sia lui a rimuoverle nel caso non ne fossimo capaci.

PULCI:  molto fastidiose perché portano il povero animale a grattarsi molto e in maniera continua. Le zone tipiche dove si posano sono la regione dorso lombare, le cosce, l'addome e i fianchi. Possono provocare una dermatite allergica. Anche in questo caso esistono prodotti specifici per evitarle ma, nel caso i nostri amici le abbiano già, esistono farmaci che ne faciliteranno l'eliminazione.

PROCESSIONARIA è una larva che scende o cade dagli alberi e che ha il corpo ricoperto da peli urticanti, in quanto contiene una tossina che viene liberata con la rottura del pelo stesso in seguito al contatto. Frequentemente il contatto avviene con la lingua ( soprattutto i cani che, incuriositi da questo animaletto che striscia, si avvicinano con il muso) e può subire gravi erosioni che possono provocare un rigonfiamento e portare a gravi problemi respiratori.

ADESSO IN COMMERCIO ESISTONO PRODOTTI MOLTO VALIDI CHE, IN UN UNICO FARMACO, DANNO LA POSSIBILITA' DI PROTEGGERE I NOSTRI AMICI ANIMALI DA TUTTI QUESTI PARASSITI IN UN'UNICA VOLTA.

Rivolgetevi sempre al vostro veterinario di fiducia che saprà consigliarvi per il meglio.