Come noi, anche i nostri amici a 4 zampe hanno bisogno di cibi che gli diano sostanze nutrienti, e come accade per tutti ci sono delle pietanze che assolutamente non possono toccare, per evitare di stare male, per quanto a volte si tenda a volerli viziare, per coccolarli anche nella loro golosità... Non è una buona idea, se lo si fa con gli alimenti sbagliati.

Cosa può e non può mangiare il cane

Può mangiare:

  • CarnePesce: sono cibi adatti per il nostro cane, perché contengono tutti i principi e gli elementi nutritivi utili, come ad esempio vitamine, proteine e grassi.
  • Latte: il latte è un ottimo alimento, ma va dato con molta attenzione e senza esagerare, questo perché il cane è privo di un particolare enzima utile alla digestione del lattosio e quindi gli effetti in cui si potrebbe rischiare di incorrere sono diarrea e vomito. Dietro consiglio del veterinario, si può vedere di introdurre un latte senza lattosio, oppure con caratteristiche veterinarie idonee al consumo del cane adulto.
  • Uova: l'uovo è un'altra ottima fonte di proteine. Il tuorlo difatti è ricco di vitamine e grassi e può essere somministrato anche crudo, mentre il bianco no: deve essere cotto alla perfezione per eliminare la sostanza antivitaminica che contiene e per evitare che il nostro cane possa sentirsi male.
  • Riso, pasta e cereali: se volete dare questi tipi di alimenti al vostro animale, ricordate che vanno cotti molto a lungo e lavati dopo la cottura. È necessario privarli dell’amido in modo da renderli molto più digeribili. Essi rilasciano una giusta quantità di zuccheri utili per il nutrimento del nostro del cane (infatti sono presenti in molti composti, i cosiddetti "pastoni", ma devono essere sempre adeguatamente preparati).
  • Olio: L'olio d'oliva o di semi, somministrato nel giusto dosaggio è particolarmente indicato: grazie al suo contenuto di grassi vegetali aiuta il nostro cane nella sua attività intestinale
  • Frutta e verdura: sono ottime per le vitamine che contengono. È consigliato, per evitare la perdita di tali vitamine, darle poco cotte. Evitare il crudo.
  • Il pane è ricco di lievito e va dato sempre solo ed esclusivamente quando è duro e secco, questo per evitare che non si avvii una seconda lievitazione nell'organismo del cane (col risultato di "gonfiore" e qualche effetto colaterale anche per noi...). Quando il pane è particolarmente duro, si può utilizzare anche come pulitore per i denti.