Friggere, lo sappiamo bene, non è proprio salutare ed adatto alla nostra linea, però qualche volta uno strappo si può fare. Ma, oltre al senso di colpa che ci assale alla fine del pasto, c’è anche un fastidioso ricordo da mandar via: l’odore di fritto. Se vuoi eliminare l’odore di fritto dalla cucina sappi che ci sono delle regole precise da seguire e dei suggerimenti da adottare. Innanzitutto chiudi la porta della cucina, e bada che resti chiusa, onde evitare che l’odore vada nel resto della casa, spalanca al contempo la finestra e appena hai terminato di friggere lava subito le pentole e pulisci il piano di cottura. Indossa sempre un grembiule per evitare di macchiarti, ricorda che le macchie di olio sono difficili da eliminare.

Elimina l’odore di fritto...friggendo

Sembra un controsenso, ma è bene sapere che ci sono alcuni alimenti che mentre friggono assorbono l’odore di fritto e che al contempo emanano un piacevole odore. Se ad esempio nella pentola di frittura metti una fettina di mela, questa assorbirà il cattivo odore mentre friggi gli altri alimenti, ricorda di togliere la fettina di mela appena diventa scura. Anche mettere dei chiodi di garofano nell’olio di cotture può essere utile per eliminare l’odore di fritto, però fai attenzione perché l’aroma dei chiodi di garofano è molto pungente e potrebbe essere troppo forte. In alternativa puoi eliminare il cattivo odore friggendo delle fettine di limone, del prezzemolo o delle bacche di vaniglia.

Via l’odore di fritto con acqua e aceto

Una volta che hai finito di friggere, ed avrai lavato le pentole e pulito il piano cottura, metti sul fuoco un pentolino con dell’acqua ed aceto. Lascia che la mistura inizi a bollire, l’odore dell’aceto assorbirà quello del fritto. Scegliete l’aceto di vino bianco oppure l’aceto di mele, sono più delicati e profumeranno gradevolmente l’ambiente. In alternativa all’aceto puoi mettere nel pentolino qualche fettina di buccia di limone o di arancia.

Un’idea particolare potrebbe essere quella di utilizzare, nel pentolino d’acqua, un po’ di ammorbidente naturale, mentre inizierà a bollire il delicato profumo dell’ammorbidente si diffonderà nell’ambiente. Mi raccomando fai bollire al massimo per 15 minuti e poi lascia il pentolino in cucina.