Restare giovani in modo naturale si può! 


Molti sono i rimedi che la natura ci offre per preservare la nostra bellezza, ma, a mio avviso, il miglior alleato è l'olio di oliva. Naturalmente ricco di grassi monoinsaturi, con il suo potere emolliente, penetra a fondo nella pelle, contribuendo a contrastare i radicali liberi, principali responsabili dell'invecchiamento cutaneo. Grazie alla sua composizione naturale, premette l'uso davvero a tutti, sia esse persone adulte che bambini o donne in gravidanza. E' possibile perciò applicarlo, in purezza, direttamente sulla zona del corpo che ci interessa mantenere giovane, con un massaggio che aiuti l'assorbimento. E' bene sapere però che la sua struttura organica lascia la pelle lucida ed unta. Per ovviare a questo inconveniente consiglio di aggiungere qualche goccia di olio di jojoba o di Macadamia ed alcune gocce di olio essenziale della profumazione che più ci piace, il tutto sarà facilmente reperibile in qualsiasi erboristeria.

Con l'arrivo delle belle giornate le ore di esposizione al sole aumenteranno, l'olio di oliva risulterà essere un ottimo doposole. Applicato su tutto il corpo, lenirà gli arrossamenti dovuti ad un'eventuale eccessiva esposizione ai raggi solari. Inoltre nutrirà la pelle screpolata dell'acqua salta del mare.
Allo stesso modo contribuirà a mantenere le labbra sempre morbide e belle, riempiendo quelle piccole rughette che, con il passare del tempo, inevitabilmente si formeranno facendo sembrare il nostro viso invecchiato.
Così come nutre e mantiene giovane la pelle, l'olio di oliva rinforza e rigenera i capelli, soprattutto quelli secchi e sciupati. Con qualche impacco torneremo ad avere capelli forti e brillanti.

Quando decidiamo di usare l'olio d'oliva per preservare la nostra bellezza, come per altro in ambito culinario, l'unico accorgimento è quello di verificare la qualità del prodotto che andremo ad utilizzare. La contraffazione ormai è all'ordine del giorno e l'olio di oliva combatte da anni con questo annoso problema. Pertanto occorre conoscere bene la provenienza, leggere con attenzione l'etichetta e, qual'ora fosse possibile, rivolgersi a rivenditori locali e che conosciamo avendo così la certezza di acquistare un prodotto di qualità.