Menù

Prenditi cura di pelle e capelli con l’acqua di riso

Condivisioni
Leggi con attenzione

La prossima volta che farai bollire il riso pensaci prima di gettare l’acqua di cottura: in essa sono contenuti sali minerali e vitamine che potrai sfruttare per la bellezza e la cura di pelle e capelli.

Le donne asiatiche usano l’acqua di riso fin dall’antichità per rendere la pelle elastica e dall’aspetto giovane, e per far crescere i capelli più forti e lucenti. Secondo un articolo pubblicato su China Daily è proprio questo il segreto per mantenere il colore scuro dei loro capelli. In una ciotola di acqua di riso non troverai  mai sostanze nocive e oltre ad essere un ottimo cosmetico naturale è praticamente a costo zero.

Ma questa non è solo un’affermazione dettata dalla tradizione o dalla cultura: sono stati fatti numerosi studi atti ad individuare la sostanza specifica dalla quale derivano questi benefici al fine di poterla utilizzare per la produzione di cosmetici per capelli. La sostanza in questione è

l’inositolo ( o Vitamina B7) e si è rivelata utile perché migliora l’elasticità dei capelli impedendogli di spezzarsi o danneggiarsi.


Cos’è l’acqua di riso?

La risposta è semplice è come già detto l’acqua che resta dopo aver fatto cuocere il riso: può essere più concentrata o più diluita e addirittura può essere fermentata.


Come fare per sfruttare le virtù dell’acqua di riso?

E’ possibile seguire questi 3 metodi


  • Prepara il riso come fai normalmente ma aggiungi più acqua in modo da poterla utilizzare per la detersione del viso o il risciacquo dei capelli per una intera settimana. Quando il riso è cotto scolalo e raccogli l’acqua. Questa avrà un colore bianco vivo e conterrà un’alta concentrazione di nutrienti. Per questo è consigliata la diluizione: due cucchiai ogni tazza d’acqua. L’acqua di riso non utilizzata potrà essere conservata in frigorifero, all’interno di una bottiglia al massimo per una settimana.
Leggi anche  7 rimedi naturali per lisciare i capelli

  • Questo secondo metodo è più rapido, se hai fretta è l’ideale. Non è necessaria la bollitura e la diluizione come per il metodo precedente e basteranno 1/2 tazza di riso in 2 tazze d’acqua da mettere sul fuoco per 15 minuti. Scolate il riso e utilizzate l’acqua.

  • L’acqua di riso fermentata è l’ottimale per eseguire questi trattamenti di bellezza. Infatti il PH che l’acqua raggiunge con la fermentazione è più vicino al PH naturale dei capelli e determina il rilascio di una sostanza chimica  che svolge una funzione rigeneratrice delle cellule danneggiate. Il procedimento per la preparazione è più lungo ma ne vale davvero la pena. Per prima cosa preparate l’acqua di riso senza bollitura (2° metodo) e lasciarla riposare in un barattolo di vetro per due giorni a temperatura ambiente. Quando l’acqua assume il tipico odore amarognolo arrestare il processo di fermentazione mantenendo la conservazione in frigorifero. Poiché l’acqua di riso fermentata è più concentrata di quella semplice ha bisogno di una diluizione maggiore prima di poter essere usata.

Utilizzate l’acqua di riso per la detersione del viso tutte le sera prima di andare a dormire, e per per il trattamento dei capelli  non più di una due volte a settimana. Gli effetti benefici non tarderanno ad arrivare!

Loading...



      





Loading...
loading...
Advertisement
Top