Menù

Vuoi la vita sottile? Ecco come ottenerla

Condivisioni
Leggi con attenzione
La vita sottile, quella stretta stretta da vespa che dona al corpo un’adorabile forma a clessidra, non l’avete mai avuta o è ormai solo un ricordo? Non vi rassegnate, perché la potete avere, o riavere, con un mix di strategie vincenti mirate ad assottigliare proprio il punto vita.

Questo sistema non prevede il temuto “waist training”, ossia l’uso di quei dolorosissimi corsetti che strizzano il giro vita a tal punto da stringerlo progressivamente, creando però rotoli debordanti sia sotto che sopra la linea centrale, tutt’altro che attraenti.

Agiremo invece con un attacco su più fronti che vi consentiranno di avere una vita più sottile in modo naturale, senza traumi per il corpo o stress per il morale.

Ma prima di cominciare vi faccio una domanda: sapete qual’è il rapporto vita/fianchi ottimale? Ebbene s’, ci sono delle ricerche che hanno studiato anche questo, e pare che per una perfetta proporzione il rapporto debba essere pari o inferiore a 0,7. Perciò se avete fianchi che misurano 95 cm il girovita ideale deve segnare al massimo 66 cm.

Occhio al centimetro quindi, e se non rientrate nei parametri ma volete la vita sottile ecco come ottenerla.

Primo step – I Cosmetici

Iniziare il percorso “vita sottile” dai cosmetici non è male, anche perché applicarli è semplice e i risultati si possono vedere anche in termini di pelle più liscia e compatta. Certo è che affinché i prodotti riducenti e rimodellanti per la pancia e il giro vita funzionino è necessario avere molta costanza. Le applicazioni vanno fatte con regolarità, dedicando tutto il tempo necessario per il massaggio e l’assorbimento dei principi attivi.

I prodotti migliori? Potete trovare ottime formulazioni sia in farmacia che in erboristeria,  e in genere sfruttano le proprietà dell’alga fucus o l’alga sphacelaria che aiuta a ridurre l’effetto stoccaggio dei trigliceridi nelle cellule adipose, oppure del guaranà, ricco di caffeina che aiuta a sciogliere i grassi. Un’altra sostanza naturale utile al giro vita è l’estratto di pepe rosa, che facilita lo scioglimento degli accumuli adiposi.

Secondo step – Rilassarsi e dormire bene


Forse pochi danno la colpa del giro vita oversize allo stress e alla mancanza di sonno, ma questi due fattori contribuiscono più di quanto si pensi. Uno stile di vita costantemente sotto pressione infatti induce nel corpo una maggiore produzione di cortisolo, l’ormone dello stress appunto, che interagendo con l’insulina influenza l’accumulo di grasso proprio sull’addome. 

Ecco perché è importante trovare nella giornata dei momenti di relax e sforzarsi di ritrovare uno stile di vita più sano e tranquillo. Un aiuto in tal senso può venire dallo yoga e dalla meditazione. Imparare queste discipline farà bene al corpo e anche all’anima.

Stesso discorso lo si può fare per la carenza di sonno, Sappiamo che dormire poco e male induce il consumo di una maggior quantità di alimenti, per giunta più calorici e difficili da smaltire, che immancabilmente vanno a piazzarsi proprio sul giro vita. Concediti le ore di riposo necessarie quindi, e prima di andare a dormire prendi l’abitudine di bere una tisana rilassante a base di camomilla o melissa che ti aiuterà a conciliare il sonno.


Terzo step – Dieta

Anche un regime alimentare bilanciato e corretto aiuta ad assottigliare il punto vita. Fermo restando che per una dieta dimagrante è sempre meglio consultare uno specialista, ci sono alcune modifiche all’alimentazione che aiutano la riduzione di grasso addominale. 

Eliminare i cibi troppo pesanti e calorici come fritti o dolci, soprattutto se fatti con farine e zucchero raffinati potrebbe essere il primo passo. Aumentate poi il consumo di proteine ad alto valore biologico, come uova, derivati del latte o soia aiuta sicuramente, così come arricchire la dieta di alimenti ricchi di Omega 3 e Omega 6.

Quarto step – Medicina estetica

Per il punto vita sottile la liposuzione fa miracoli, lo sappiamo, ma è anche un intervento costoso ed invasivo, non tutti hanno la voglia o la possibilità di ricorrervi, questo è più che comprensibile. C’è un’alternativa però, e a venirci in soccorso è la medicina estetica più che la chirurgia: si tratta della Carbossiterapia.

Si tratta di piccole iniezioni di anidrite carbonica effettuate proprio lungo la linea del girovita. Questa sostanza migliora la velocità della micro-circolazione locale
che apporta quindi una maggior ossigenazione dei tessuti e quindi lo scioglimento dei grassi.

Una seduta costa dai 70 ai 90 € e ne bastano circa 10 per avere risultati apprezzabili. In alternativa si può ricorrere alla più nota Mesoterapia, che prevede all’incirca lo stesso numero di sedute e un costo simile.


Leggi anche  Capelli effetto beach con una lattina di cocacola
Loading...
loading...
Advertisement
Top