FAQ: Come Scegliere La Piastra Per Capelli?

Riassumendo, le caratteristiche base che ognuna di esse dovrebbe tenere sono: una temperatura regolabile, un cavo lungo, piastre di buona qualità (a seconda del tuo capello in ceramica, titanio o tormalina), un peso contenuto per non stancare il braccio e un trattamento agli ioni o alla cheratina.

Qual è la piastra migliore che non rovina i capelli?

Le piastre in ceramica e quelle in tormalina sono le migliori in assoluto, se avete a cuore il vostro cuoio capelluto scegliete sempre modelli con questa caratteristica. Infatti questi due materiali hanno la proprietà di distribuire meglio il calore e riescono a scorrere meglio sui capelli senza rovinarli.

Che piastre usano i parrucchieri?

Le migliori piastre per capelli professionali per parrucchieri

  1. Golden Curl GL829 – La nostra raccomandazione. Senza menare il can per l’aia partiamo subito con quella che ti raccomandiamo.
  2. Karmin G3PRO-WH – La preferita dei parrucchieri.
  3. GHD V Gold – Il miglior rapporto qualità prezzo.

Come capire se una piastra per capelli e buona?

I segnali per capire quando la tua piastra per capelli va sostituita e come sceglierne una di ottima qualità. La selezione della temperatura

  1. Capelli sottili e /o molto trattati: 140-150 °C.
  2. Capelli normali: 160-180 °C.
  3. Capelli mossi: 200 °C.
  4. Capelli difficili da trattare e ricci: 230 °C.
You might be interested:  Capelli Crespi Come Asciugarli?

Quale piastra scegliere per capelli crespi?

Migliori piastre per capelli crespi

  • ghd Gold, piastra per capelli professionale.
  • Imetec Bellissima B26 100 Piastra per capelli.
  • L’Oréal Professionnel Paris SteamPod.
  • KIPOZI Pro Piastra Per Capelli.
  • Remington Piastra Per Capelli Advanced Coconut.

Quali sono le migliori piastre professionali?

Piastra capelli: le migliori di oggi [CLASSIFICA]

  • Kipozi – Hair straightener.
  • Remington – Silk Straightener.
  • Imetec Bellissima – Pro Infrared.
  • Upgrade – Piastra Infrarossi.
  • Ghd – Glide Hot Brush.
  • Cloud Nine – The Wide Iron.
  • Ghd Gold – Professional Styler.
  • L’Oréal Professionnel – Paris SteamPod.

Quando è meglio Piastrare i capelli?

Attendete che il prodotto sia completamente asciutto prima di procedere alla stiratura. L’ideale, se avete un po’ di tempo a disposizione, è lasciar trascorrere qualche ora prima di piastrare, in modo che le squame del capello si siano perfettamente richiuse.

Come capire se la piastra è rotta?

La piastra sembra scorrere con più fatica tra le ciocche e qualche capello viene strappato al suo passaggio; Il bordo delle placche riscaldate ha assunto una sfumatura marroncina o, nei casi più gravi, marrone scuro; Se osservato sotto la luce di una lampada, il rivestimento delle placche appare graffiato o consumato.

Quanto costano le piastre per capelli?

Arriviamo al nocciolo della questione e cerchiamo di capire insieme quanto costa una piastra per capelli. I prezzi sono molto vari, ma, orientativamente, possiamo dire che un elettrodomestico del genere costa dai 20 – 30 euro ai 200 euro o poco più.

Qual è la migliore piastra a vapore?

Le 7 Migliori Piastre a Vapore

  1. L’Oréal SteamPod 2.0 Piastra a Vapore.
  2. BaByliss ST395E Pro Steam Piastra Lisciante a Vapore.
  3. Imetec Bellissima My Pro Steam B28 100.
  4. Furiden Piastra Capelli Vapore Professionale.
  5. Igutech Piastra per capelli a Vapore con pettine.
  6. Wolady Piastra per capelli a vapore con pettine.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to Top