Anche voi avete problemi col box doccia e vorreste tanto evitare che le guarnizioni si anneriscano e si formi quella muffa antiestetica nel bagno? 

Oggi vi illustrerò due rimedi casalinghi semplici semplici.

1. Limone e acqua ossigenata

Prendete un paio di guanti da cucina o di quelli usa e getta. Tagliate a metà un

limone

e con una parte strofinate energicamente i punti anneriti. Procuratevi dell'

acqua ossigenata a 40 volumi

, per intenderci quella che usa il parrucchiere per fare i colpi di sole, e versatela sulla guarnizione.

Se non avete l'acqua ossigenata, potrete ottenere un effetto simile usando la candeggina. 

Fate passare un'ora circa dopo aver tamponato le guarnizioni e poi strofinate con uno spazzolino da denti. Dopodiché risciacquate.

2. Sapone, bicarbonato e acqua ossigenata

Questo trattamento è molto efficace per quelle guarnizioni ormai molto annerite e che appaiono irrecuperabili.

Sempre indossando un paio di guanti ed aiutandovi con uno spazzolino, pulite le guarnizioni con del

sapone di Marsiglia


Poi preparate una soluzione di

acqua ossigenata a 40 volumi

e

bicarbonato

creando una soluzione cremosa. Aiutandovi anche qua con uno spazzolino, passatela sulle guarnizioni. Fate agire il composto per 30 minuti e poi risciacquate.

Altri consigli per la manutenzione del box doccia

Per una corretta manutenzione delle guarnizioni, pulitele spesso con

prodotti anti calcare e anti muffa

. L'

umidità

è la nemica numero uno delle guarnizioni, poiché provoca la formazione di

muffa

. In alternativa ai prodotti anti muffa potete utilizzare il

bicarbonato


Cosa importantissima:

areate spesso il bagno

, in particolare dopo aver fatto la doccia. E' la più importante forma di prevenzione.

Se pensi che i miei consigli possano esserti utili, condividi l'articolo con i tuoi amici!