Una casa sempre pulita e in ordine è il desiderio di tutti noi e ciò che richiede più impegno sono proprio le superfici, i pavimenti e le piastrelle del bagno o della cucina . Soprattutto le fughe tra le piastrelle hanno bisogno di molta cura perché o si anneriscono con la condensa del bagno o si sporcano con l'unto dei cibi della cucina. E allora come fare per avere piastrelle completamente lucide senza ombra di grasso, sporco o muffa?

Innanzitutto c'è da precisare che le piastrelle non si possono pulire solo con acqua: l'acqua fa sì che i residui di sporco, di calcare, ecc. si aggrappino alla superficie senza essere assorbite dalla stessa.


Una valida alternativa a prodotti chimici e sostanze sgrassanti è la preparazione di questo composto con 4 semplici ingredienti che probabilmente avete già in casa. Unite in un recipiente:

²/³ di bicarbonato di sodio

- ½ di sapone liquido (detersivo per piatti o detergente per pavimenti)

- ½ di acqua

- 2 cucchiai di aceto

Con questo prodotto naturale rimuoverete anche lo sporco più ostinato dalle vostre piastrelle: l'azione dell'aceto eliminerà con facilità lo sporco e il grasso , mentre il bicarbonato manderà via ogni traccia di muffa . Attenzione però all'aceto: non può essere utilizzato sul marmo.

Per pulire a fondo le fughe potete aiutarvi con un vecchio spazzolino da denti . Infine risciacquate le piastrelle con dell'acqua calda e asciugatele con un panno di cotone per esaltarne lucentezza e colore.