A chi non piacerebbe aprire armadi e cassetti e sentire un buon profumo di ammorbidente , come se abiti e biancheria fossero stati appena lavati? Purtroppo pur usando detersivi e ammorbidenti di qualità, l'odore di fresco e di pulito svanisce rapidamente. Possiamo però fare qualcosa per farlo durare più a lungo. Ecco qualche piccolo trucco.

Lavaggio Corretto

Una delle cose più banali da fare per avere un bucato ben pulito e profumato, è la giusta impostazione del ciclo di lavaggio. 

Se i capi sono particolarmente sporchi il ciclo dovrà essere più lungo , anche se maggiormente dispendioso in termini di energia, e naturalmente la quantità del detersivo deve rispettare le dosi consigliate sulla confezione. Usarne dosi maggiori non serve a nulla, ma risparmiare sulla quantità non offre risultati soddisfacenti.

Asciugatura

Per evitare che i capi lavati assumano un cattivo odore , è buona norma stenderli il prima possibile all'aperto. Qualora non abbiate spazi esterni, asciugate il bucato lontano dalla cucina, dove gli odori non possano essere assorbiti e in prossimità di una finestra che lascerete aperta o socchiusa se le condizioni climatiche lo consentono.


Stiratura

Quando la biancheria sarà asciutta, piegatela, ed evitate di riporla accatastandola in spazi piccoli in attesa della stiratura. Meglio in una cesta in luoghi arieggiati affinché non assorbano odore di chiuso e di umidità. 


Per donare un profumo più persistente al bucato potete aggiungere all'acqua del ferro da stiro un prodotto specifico, oppure realizzarne uno a casa da nebulizzare sui panni quando li stirate.

Per realizzare un' acqua da stiro profumata, naturale ed ecosostenibile, basterà procurarsi un nebulizzatore in plastica,  qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di rosa, da acquistare in erboristeria, ed acqua. Miscelate il tutto e nebulizzate sul bucato, sentirete che profumo!

Scegliete oli essenziali di qualità, qualunque sia la profumazione che preferite, poiché garantiscono maggior persistenza, il vantaggio di essere incolori e di non macchiare i tessuti. Nebulizzate comunque l'acqua sempre ad una certa distanza.

Armadi e Cassetti

Dire che gli armadi e i cassetti devono essere sempre puliti per evitare la presenza di tarme e la formazione di muffa, è superfluo. 


Quando riponiamo i nostri vestiti puliti affinché mantengano una gradevole fragranza, così come per la biancheria, facciamo in modo che abbiano lo spazio per 'respirare' e che non stiano a stretto contatto con indumenti che sono stati più volte indossati, ad esempio cappotti, piumini, giacche e che per loro natura non possono essere lavati frequentemente. 

All'interno di armadi e cassetti possiamo posizionare dei sacchetti profumati , che andranno sostituiti quando avranno perso la fragranza.


Ammorbidente profumato fai da te

Se volete dare un tocco personalizzato alla vostra biancheria, potete preparare un ammorbidente artigianale da utilizzare ogni volta che farete la lavatrice. Quello che vi occorre è 1/2 litro di aceto bianco, 1 litro d'acqua, 3 cucchiai di bicarbonato di sodio, e un paio di gocce di olio essenziale della profumazione che preferite.

Versatene 1/2 bicchiere direttamente nel cestello della lavatrice prima di chiudere l'oblò: e vedrete che bucato!

Facile no?