Che noia stirare ! Soprattutto ora che sta iniziando la bella stagione, è sempre più faticoso impegnarsi ad usare il ferro da stiro per cercare di rendere presentabili i nostri capi d’abbigliamento senza dar l’impressione di essere usciti da una lavatrice in pieno lavaggio!

Con questi accorgimenti ridurrai al minimo l’utilizzo del ferro da stiro partendo proprio dalla fase di lavaggio. I tuoi capi potrebbero presentare comunque delle pieghe ma in ogni caso eviterai di stirare tanto quanto facevi prima.

In fase di lavaggio

Per prima cosa non riempire troppo il cestello della lavatrice, ma lascia sempre un po’ d’aria fra i capi e la parte alta. Inoltre abbi cura di chiudere tutte le cerniere ed i bottoni prima di iniziare. 

Non usare molto detersivo e preferisci all’ammorbidente altri prodotti naturali (come l’acido citrico o l’aceto): ridurrai la comparsa di tracce sui tessuti e grazie al loro potere anticalcare i capi si distenderanno più facilmente.

Ricorda che se i tuoi vestiti non sono eccessivamente sporchi, tutto può essere lavato a basse temperature . Imposta i tuoi programmi di lavaggio in modo che siano brevi ed assicurati che la centrifuga non superi i 600/800 giri e che la temperatura non sia più alta di 30°/40°. L’acqua calda a lungo andare consuma i tessuti e ne stropiccia le fibre.

In fase di asciugatura 

Questa è forse la fase più importante e quella dove devi prestare più attenzione per ottenere i risultati desiderati.

Abbi l’accortezza di stendere i vestiti appena finito il lavaggio, senza trascurarli e lasciarli troppo nel cestello. Questa è una fase in cui rischiano di stropicciarsi molto, sbattili quindi almeno 2-3 volte prima di metterli ad asciugare.

Per appendere le camicie e le t-shirt usa gli ometti , allacciando i bottoni ed impegnandoti a sistemare le spalle in modo corretto. Un altro modo per stendere le magliette è quello di appenderle dal basso, i segni non si noteranno e potrai dire addio alle pieghe!

I pantaloni vanno stesi dalla vita, utilizzando preferibilmente 4 mollette, stirando bene il tessuto con le mani e tirando accuratamente gli orli. 

Per i vestiti leggeri puoi utilizzare un trucchetto infallibile: mentre fai la doccia tienili stesi in bagno, tu ti rilasserai e nel frattempo il calore distenderà le pieghe dei tuoi abiti!

Le lenzuola e le tovaglie vanno sbattute bene e prima di essere stese fatti aiutare da qualcuno a piegarle in 2 o 4, tirandone bene il tessuto.

In fase di piegatura

Prima di tutto assicurati di utilizzare una superficie solida e piana come il tavolo. Cerca di “stirare” bene i tuoi capi con le mani e non lasciarli per troppo tempo appesi allo stendino una volta che sono asciutti. Inoltre piegali subito senza “ammucchiarli”, è uno dei motivi per il quale fai più fatica a rimuovere le pieghe! 

Per stirare gli asciugamani arrotolali e falli passare sotto le mani, infine piegali.

Ovviamente non tutti i tessuti, nonostante gli accorgimenti, risulteranno stirati come se avessi utilizzato il ferro. Ad esempio le camicie dovranno essere per forza sistemate alla maniera classica, ma se prima di stirarle le lasci per 10 minuti in freezer farai meno fatica a rimuovere le pieghe. In commercio tuttavia esistono anche delle camicie no-stiro che si presteranno molto bene a questi trucchetti e se cerchi di evitare i tessuti sintetici ed acquisti cotone 100% o elasticizzato, jersey o elastan, potrai finalmente dire addio al ferro da stiro (o quasi!)