Le incrostazioni di calcare sono purtroppo molto comuni nelle nostre abitazioni poiché l’acqua che esce dai rubinetti contiene molti residui che formano quell’antiestetica patina biancastra . Ma fosse solo antiestetica!

Il calcare può anche compromettere la completa funzionalità di alcune parti della casa , soprattutto dei rubinetti, ed erodere i materiali. Con il tempo si solidifica e mandarlo via diventa sempre più difficile . La regola numero uno per combattere il calcare dunque è: non lasciarlo sedimentare!

Però è anche vero che non sempre abbiamo tempo o voglia di stare lì a strofinare tutti i santi giorni e quindi, alla fine, gli accumuli di calcare sono qualcosa con cui dobbiamo fare i conti. Come debellarli? Oggi ti suggeriamo quattro metodi semplici perché adottano rimedi naturali che sicuramente hai in casa: limone, riso, sale, patate e aceto bianco!

CONTRO IL CALCARE: LA PATATA

Fonte: Shutterstock

Le patate contengono molto amido che è un  efficace anticalcare. Prova a tagliare una fetta di patata e a strofinarla sulle pareti interne del tuo lavandino e sul rubinetto: vedrai che funziona! Questo è anche un ottimo modo per riciclare le patate germogliate.

Se la pentola in cui fai bollire l’acqua per la pasta ha le pareti bianche di calcare, facci bollire dentro dell’acqua in cui hai immerso un paio di patate o le loro bucce.

CONTRO IL CALCARE: IL RISO

Anche il riso contiene amido ed è perfetto per pulire dei barattoli che si sono incrostati di calcare. Prendi il contenitore da ripulire, mettici dentro un pugnetto di riso, un po’ di acqua e una spruzzata di detersivo per i piatti.

Chiudi il barattolo e agitalo per bene , facendo sbattere il riso contro tutte le pareti. In questo modo potrai rimuovere il calcare anche nei punti più difficili da raggiungere.

CONTRO IL CALCARE: LIMONE E SALE

Fonte: viverepiusani.it

Nel limone c’è il giusto grado di acidità che permette alle incrostazioni di calcare di sciogliersi; il sale invece ha effetto “scrub” ! Usando questi due elementi in modo combinato potrai pulire per bene i rubinetti, sciogliendo in acqua del sale e un po’ di succo di limone e immergendoci dentro una spugna.

Puoi fare lo stesso usando anche altri agrumi, ad esempio il pompelmo.

CONTRO IL CALCARE: L’ACETO BIANCO

Fonte: blog.lecobottega.it

Infine non resta che parlare del miracoloso aceto bianco, il vero Rimedio con la “R” maiuscola contro il calcare più ostinato! Basta farlo scaldare un po’, senza bollirlo , e usarlo per pulire i rubinetti. Se il calcare è molto incrostato prendi della carta assorbente da cucina, imbevila di aceto e rivestici il rubinetto, poi lascia agire per una decina di minuti.

Visto com’è facile? Non dovrai più temere il calcare: hai tanti ottimi alleati e sono a portata di mano, chiusi nella tua dispensa!