Quando prepariamo il bucato per la  lavatrice,  può capitare di combinare qualche pasticcio ed al termine del ciclo di lavaggio ottenere risultati non proprio perfetto: alcuni capi possono rovinarsi se non vengono lavati correttamente ed a volte, quando ci accingiamo a stenderli, ne troviamo alcuni ancora macchiati.

In alcuni casi, purtroppo, non c’è modo di recuperare i  panni  rovinati dalle nostre distrazioni ma in altri, invece, è possibile far tornare i capi come nuovi.

Di seguito vi sveliamo qualche trucco per rimediare ai pasticci più comuni che si possono commettere quando si usa male la  lavatrice

. Bianchi macchiati per sbaglio da altri colori:

In questo caso la soluzione è semplice basta immergere i capi in acqua e 

candeggina  per qualche ora, strofinare e sciacquarli con acqua calda.Non preoccupatevi se i  panni  appariranno leggermente ingialliti, durante i lavaggi successivi torneranno bianchi come prima.Una seconda alternativa per riportare i capi bianchi al loro splendore consiste nello sciogliere delle aspirine effervescenti in acqua calda e lasciarvi i panni in  ammollo , poi potete lavarli come siete soliti fare.

Capi colorati che si sono macchiati in lavatrice:

Quando si macchiano i capi bianchi riusciamo a smacchiarli con facilità ma, quando a macchiarsi con altri colori sono i capi colorati allora la situazione diventa più complicata ma non irrecuperabile.

Un  vecchio rimedio della nonna  consiste nel far bollire in una pentola, per circa un quarto d’ora, dell’acqua con alcune foglie di alloro e due cucchiai di bicarbonato, una volta che l’acqua si è intiepidita togliete le foglie di alloro e ponete nella pentola il capo macchiato, lasciatelo in ammollo tutta la notte, il mattino successivo lavatelo bene e, salvo danni irreparabili, le macchie saranno andate via.

Se le  macchie  sono poche e lievi potete provare ad eliminarle con la candeggina gentile, adatta anche ai capi colorati, lasciarli in ammollo per un po’ e poi lavare di nuovo con del detersivo per indumenti.

Maglione infeltrito:

A chi non è capitato almeno una volta di rovinare un maglione in  lavatrice ? Nessun problema, anche per i maglioni infeltriti abbiamo un antico rimedio della nonna da suggerirvi.

Lasciate la maglia di lana a bagno nel latte per almeno mezz'ora, poi lavatela per bene con acqua tiepida e stendetela senza strizzarla.

Un altro  rimedio  consiste nel porre il  maglione infeltrito  in acqua calda e lasciarlo in ammollo fino quando l’acqua non diventa tiepida, a questo punto strizzate leggermente la maglia e versatevi l’ammorbidente. 

Questi passaggi servono ad ammorbidire le fibre di lana, adesso tirate il maglione da ogni lato per allargarlo e lavatelo con acqua calda, tiratelo di nuovo e mettetelo ad asciugare in orizzontale su uno stendipanni ponendo sotto il maglione un asciugamano, in questo modo non si deformerà.

Un ultimo consiglio per ridare vita ad un maglione infeltrito consiste nell'immergerlo in acqua calda e  balsamo per capelli  e lasciarlo in ammollo per un’ora. 

Poi lavatelo con acqua calda e aceto di vino bianco, utile per ammorbidire le fibre. Stendete il maglione in orizzontale come abbiamo indicato per il metodo precedente.

Se la lavatrice macchia i panni:

Talvolta può accadere che non siamo noi a sbagliare qualcosa durante i lavaggi degli indumenti ma che sia la  lavatrice  stessa a macchiarli.

In questo caso dovete assicurarvi che la macchina funzioni nel modo giusto, successivamente pulite  l’interno della lavatrice  con dell’aceto, avendo cura di pulire anche la guarnizione dell’oblò.Lavate per bene anche le  vaschette  nelle quali si versano detersivo ed ammorbidente e non esagerate con le dosi utilizzate.

Accertatevi che il  tubo di scarico  faccia uscire l’acqua in maniera corretta.

Dopo aver svolto questi passaggi lavate i capi che la lavatrice aveva macchiato con bicarbonato o aceto di vino bianco.

Se hai trovato utili questi consigli, condividili con i tuoi amici!