Menù

Come pulire i mobili in legno

Condivisioni
Leggi con attenzione

Chi non possiede almeno un mobile in legno? Sono belli e
dotati di un fascino caratteristico e particolare, ma difficili da curare e
mantenere lucidi e puliti. Quando la polvere si deposita sui vari complementi
d’arredo in legno, oltre a formare quella indesiderata patina chiara, tende
anche a penetrare nelle fibre, asciugandole eccessivamente e invecchiando
precocemente i mobili. Come evitare tutto questo? Niente di impossibile: è
semplicemente necessario trattare adeguatamente la mobilia, eseguendovi
abitualmente una facile manutenzione. Ecco qualche consiglio che potrà tornarvi
utile.

Per prima cosa, bisogna sapere che i mobili in legno non vanno esposti alla luce solare diretta:
infatti, i raggi UV rovinano velocemente questo materiale. Evitate anche di mettere a contatto con i vostri mobili di legno bevande
troppo calde o fredde
, che potrebbero causarne una decolorazione. Quindi,
utilizzate sempre una tovaglietta, sottobicchieri o sottopentole, controllando
che non si formi eccessiva umidità, possibile cause di piccole fratture nella
superficie.

Occorrente
Assicurati di avere a portata di mano: panni morbidi, spruzzino, limone, olio
d’oliva, sapone liquido di Marsiglia, pennellino o spazzolino da denti, cera
d’api.

Come procedere
1. Dopo aver tolto la polvere dalle superfici con uno panno pulito, invece dei
prodotti chimici (tenete i vostri mobili di legno lontani soprattutto da
prodotti che contengono silicone), preparate
in casa questa efficiente ed economica soluzione
: mettete in un contenitore
spray un bicchiere d’acqua, un cucchiaio di succo di limone, tre/quattro gocce
di sapone di Marsiglia liquido e mezzo cucchiaino di olio d’oliva. Mescolate accuratamente
tutto quanto, agitando la bottiglietta.

Loading...

2. Spruzzate la soluzione sul legno e con un panno morbido strofinate l’intera
superficie. Non lasciate mai aree bagnate e non usate mai stracci intrisi
d’acqua: rischiereste di creare dannosi rigonfiamenti o antiestetici aloni. Se
sono presenti parti intagliate, scanalature o particolari lavorazioni, usate un pennellino oppure uno spazzolino
da denti
per eliminare la polvere annidata anche nei spazi meno raggiungibili.

Leggi anche  Ti sei mai chiesto se sai fare correttamente la raccolta differenziata?

3. Dopo aver effettuato una buona pulizia con il sistema
descritto nel passo precedente, bagnate e strizzate bene un panno di spugna e passatelo
accuratamente sul mobile, asportando ogni possibile traccia di sporco ed
effettuando allo stesso tempo un risciacquo della superficie. Poi asciugate
completamente e accuratamente il mobile con una pezza di lana, eseguendo così anche un’operazione di lucidatura. Se
a questo punto il legno non appare ancora sufficientemente nutrito e brillante,
potete completare l’operazione applicando sulla superficie del mobile poca cera d’api con un panno morbido. L’applicazione
della cera d’api può essere ripetuta anche una volta al mese per una maggiore
resa.

Ma i legni non sono
mica tutti uguali e ogni tipo ha bisogno di cure specifiche
: se il vostro
mobile è di legno con laccatura scura, allora usate liberamente anche del tè
verde; se ha una laccatura chiara o bianca, aiutatevi con una miscela di acqua
e latte.

 

Loading...
loading...
Advertisement
Top