Menù

Come riciclare un asciugamano rotto e risparmiare sui panni usa e getta

Condivisioni
Leggi con attenzione

Al giorno d’oggi non ci mancano certamente le comodità: abbiamo tutto quello che ci serve per le pulizie di casa, dai prodotti specifici per qualsiasi tipo di superficie ai panni antistatici realizzati con fibre di ultima generazione che non graffiano, non lasciano aloni e rimuovono ogni genere di sporco, e soprattutto si usano una volta e poi si gettano.

Se questa prerogativa può da un lato essere più ’sbrigativa’, dall’altro ci costringe all’acquisto continuo e sicuramente ad un utilizzo poco parsimonioso. 

Nei tempi passati, quando queste comodità non c’erano, la biancheria ormai lisa veniva strappata e utilizzata per spolverare, così come i maglioni infreltriti venivano usati per raccogliere la laniccia e la polvere dal pavimento, soprattutto dopo aver steso loa cera.

Ma veniamo all’asciugamano: tagliato nei punti giusti può sostituire i panni usa e getta, o la scopa che comunemente compriamo, dimostrandosi altrettanto utile ed efficiente con il vantaggio che potremo lavarlo e utilizzarlo nuovamente.

Ecco come fare:

Ricava un rettangolo dalla parte centrale che non presenti strappi o fori

rumble.com

a questo punto taglia nel modo in cui è illustrato nell’ immagine due piccoli rettangoli di tessuto a formare una lettera H

rumble.com

Fissa un pezzetto di velcro adesivo (ma anche una spilla da balia) per poterlo poi avvolgere al supporto

Loading...
rumble.com

per evitare che il velcro si stacchi con l’utilizzo o durante il lavaggio, appuntalo grossolanamente con ago e filo

rumble.com

Ora puoi avvolgerlo al sostegno chiudendolo attraverso il velcro.

rumble.com

e il gioco è fatto: il tuo vecchio asciugamano può ancora esserti utile!

rumble.com

Lascialo a portata di mano per le situazioni di ’emergenza’

rumble.com

Credits

Leggi anche  6 modi originali per dare alla casa un profumo autunnale
Loading...
loading...
Advertisement
Top