Come togliere la muffa dai muri

La muffa sul muro e sulle pareti interne non è solo sgradevole può essere anche pericolosa per la tua salute e per quella della tua famiglia. A seconda della quantità e della posizione, la sua presenza suggerisce anche un problema più grande in casa: l’infiltrazione d’acqua.

Scoprire l’origine e la causa della contaminazione è importante per evitare che ricompaia e diventi un problema frequente.

Come sbarazzarsi della muffa

È sempre importante controllare l’umidità presente in casa e rimuovere l’eventuale muffa che si è venuta a creare. Potrebbe essere una una contaminazione localizzata o potrebbe trattarsi di un problema di infiltrazione. Nel primo caso si può si può adottare un approccio più semplice, rimuoverla con dei prodotti (a seconda della situazione ciò avviene in modalità più o meno immediata), nel secondo caso sarà necessario risolvere il problema all’origine oltre a rimuovere la fastidiosissima muffa e per questi tipi di interventi è consigliabile affidarsi ad aziende “veramente” specializzate.

Se vuoi togliere la muffa dai muri di casa tua, più che ricorrere al fai da te, ti consigliamo di inviare una richiesta su Edilnet: riceverai fino a 4 preventivi dagli specialisti in trattamenti antimuffa della tua zona e potrai decidere con loro la soluzione migliore.

Come trattare la muffa?

La muffa è il nemico numero uno di case vecchie e nuove. Antiestetica e antisalutare, non va sottovalutata. Limitarsi a rimuoverla potrebbe non risanare le mura completamente, in attesa di una perizia specialistica esistono molti prodotti commerciali efficaci per la rimozione della muffa nera, ma molti di essi contengono sostanze chimiche aggressive che possono essere dannose quanto la muffa stessa.

Esistono diversi modi per eliminare la muffa senza ricorrere a sostanze chimiche tossiche.

Come eliminare la muffa in modo eco

Ecco 5 modi per trattare la muffa nera usando detergenti per la casa ecologici o quanto meno impattanti di quelli chimici.

Come trattare la muffa con l’acqua ossigenata

Il perossido di idrogeno è una soluzione antifungina, antivirale e antibatterica che si trova nella maggior parte degli armadietti dei medicinali ed è un efficace trattamento contro la muffa. Puoi usarlo in sicurezza su una vasta gamma di superfici come elettrodomestici da cucina e banconi, sanitari e vasche da bagno, pavimenti duri e persino alcune tipologie di pareti.

Il rimedio è presto fatto, basta versare una concentrazione del 3% di perossido di idrogeno in un flacone spray. Ti consigliamo di testare prima un’area poco appariscente su una delle superfici colpite per evitare lo scolorimento o altri danni. Una volta trattata la superficie ammuffita occorre lasciarla per 10 minuti bagnata. Quindi, strofina l’area con una forza sufficiente a rimuovere la muffa nera e le relative macchie. Una volta che la superficie è libera dagli spiacevoli residui di muffa, asciuga bene con l’aiuto di un panno.

Rimozione della muffa nera usando l’aceto

L’aceto bianco è un prodotto leggermente acido ma perfettamente in grado di pulire, deodorare e disinfettare. Può anche uccidere l’82% delle specie di muffe, inclusa la muffa nera, su superfici porose e non. Puoi usarlo in sicurezza sulla maggior parte delle superfici, tranquillo il suo odore sgradevole scompare rapidamente. Usa questo metodo per liberarti della muffa.

Versa l’aceto bianco non diluito in un flacone spray. Poiché l’aceto bianco contiene solo circa il 20% di acido acetico, l’aggiunta di acqua lo rende meno efficace. Spruzza l’aceto sulla superficie ammuffita e lascia agire per un’ora. Infine, pulisci l’area con acqua e lascia asciugare la superficie. L’odore dell’aceto dovrebbe scomparire entro poche ore.

Sbarazzarsi della muffa con il bicarbonato di sodio

Dall’assorbire gli odori nel frigorifero all’alleviare il bruciore di stomaco, il bicarbonato di sodio ha una moltitudine di usi in casa, inclusa la rimozione dell’odiosa muffa. È sicuro per la tua famiglia e pure per gli animali domestici. Il bicarbonato non solo uccide la muffa nera ma assorbe l’umidità che attira la muffa.

Loading...

Aggiungi un quarto di cucchiaio di bicarbonato di sodio a una bottiglia spray d’acqua e agita finché non si è sciolto. Spruzza la miscela sulla zona ammuffita, lasciala agire per un po’ e poi utilizza una spazzola per rimuovere la muffa dalla superficie. Successivamente, sciacqua la superficie con dell’acqua per rimuovere eventuali residui. Infine, spruzza nuovamente l’area e lascia asciugare la superficie senza strofinare. Questo eliminerà la muffa rimasta e aiuterà a prevenire il ritorno della muffa.

Per rimuovere la muffa davvero insistente, mescola due parti di bicarbonato di sodio con una parte di aceto bianco e una parte di acqua. Mescola il composto fino a ottenere una pasta densa. Distribuisci la miscela generosamente sulla superficie e lasciala asciugare. Strofina via con energia la muffa e asciuga con acqua.

Rimozione della muffa nera con oli essenziali

Gli oli essenziali sono famosi per l’aromaterapia ma questi composti naturali possono fare molto di più. L’olio dell’albero del tè è un repellente per insetti, antisettico e deodorante ed è uno dei metodi più sicuri per sbarazzarsi della muffa nera. L’olio dell’albero del tè è un fungicida naturale che pulisce rapidamente la muffa e aiuta a prevenire la ricomparsa delle spore della muffa.

Unisci un cucchiaino di olio di melaleuca con una tazza di acqua in un flacone spray e agita energicamente per mescolare l’acqua e l’olio. Spruzzalo bene sulla zona ammuffita, lascialo asciugare per un’ora, quindi tampona con un panno in microfibra, oppure usa un asciugamano asciutto. Assicurati di indossare guanti protettivi, perché ad alcune persone gli oli essenziali irritano la pelle.

Come trattare la muffa con i limoni

I limoni sono un deodorante naturale dalle proprietà antisettiche. È una sorta di candeggina naturale, in grado di smacchiare e detergere abilmente. I limoni, ovviamente, possono anche rimuovere la muffa nera. L’alta concentrazione di acido nei limoni abbatte la muffa, rendendola facile da rimuovere e lascia una superficie disinfettata. Insieme a quel meraviglioso aroma di agrumi!

Ecco come usare i limoni contro la muffa:

spremi dai 3 ai 5 limoni (in base all’estensione della muffa ma nel dubbio meglio abbondare) in una tazza e versa la spremuta sulla zona ammuffita. Lascia riposare per cinque minuti e poi strofina la superficie con un panno umido. Puoi riapplicare e strofinare la superficie fino ad eliminare completamente le macchie di muffa.

Se la muffa persiste?

Questi rimedi naturali sono ottime alternative non tossiche ai prodotti chimici per rimuovere la muffa nera e molti di loro sono anche efficaci contro la muffa. Sono sicuri per la tua famiglia e sicuri per l’ambiente e spesso sono meno costosi dei marchi commerciali. Spesso però le macchie di muffa sono persistenti e non reagiscono ai metodi naturali. Per saperne di più sulle basi della rimozione e liberarti della muffa consulta uno specialista.

Torna su