Tutti conosciamo la data di scadenza del latte, delle uova e persino dei prodotti che usiamo per la cura di corpo e capelli. Per legge in molti prodotti alimentari vi è l'obbligo di scriverla sulle confezioni a tutela dei consumatori , poiché mangiare cibo scaduto o mal conservato può provocare danni alla salute. 


Tuttavia, molti di noi sottovalutano che questi danni possono essere causati anche da altri oggetti che non rientrano tra quelli di consumo alimentare e che comunemente sono presenti nelle nostre abitazioni. 

Per questi non vi è alcun obbligo ad imprimere la scadenza, nonostante l'utilizzo costante e l'usura determinino in loro un invecchiamento che non ne garantisce più la sicurezza in termini di salute e incidenti domestici o, come nel caso di alcuni prodotti come acqua ossigenata e profumi, trascorso un certo periodo di tempo diventano inefficaci.

Il buonsenso e l'esperienza ci suggeriscono chiaramente quando arriva il momento di sostituire un elettrodomestico o un paio di scarpe, ma capita sovente che questo giudizio sia relativo. Esteriormente un oggetto può sembrare ancora nuovo ma può nascondere alcune insidie che agiscono silenziosamente e indisturbate sul nostro benessere.

Vediamo in linea di massima quali sono i tempi oltre i quali un oggetto di uso comune deve essere sostituito .

In Camera da letto:

Cuscini

I cuscini svolgono un ruolo molto importante per il nostro benessere e sono studiati per assecondare la curva fisiologica del tratto cervicale. Oltre ad essere comodo e favorire il riposo e il sonno, il cuscino deve essere lavabile e realizzato in materiale ipoallergenico e per i più piccoli  antisoffocamento.

Tuttavia esiste un momento in cui deve essere sostituito nonostante tutte le cure e le accortezze che abbiamo attuato, poiché la presenza di polvere intrappolata al suo interno e la variazione di forma e consistenza esercitata dall'uso lo rendono inadatto a svolgere le funzioni in maniera ottimale.

I cuscini vanno sostituiti ogni 2 massimo 3 anni. 

 

Pantofole

Tutti possediamo un paio di pantofole e per loro natura rappresentano un ambiente favorevole alla riproduzione di batteri e microrganismi. Essendo a stretto contatto con i piedi possono causare micosi e dermatiti se non vengono sostituite ogni 6 mesi.  Anche se realizzate con materiale lavabile non possono essere igienizzate spesso, in quanto i lavaggi continui inevitabilmente le deteriora.

In Bagno 

Asciugamani

Sappiamo che gli asciugamani vanno lavati spesso in quanto l'umidità ne favorisce la presenza di batteri responsabili delle irritazioni cutanee. I lavaggi frequenti ad alte temperature ne deteriorano le fibre e dopo massimo 3 anni andranno sostituiti con asciugamani nuovi. 

Spugne e accessori esfolianti per la doccia (spazzole, fasce massaggianti, guanti da scrub ecc)

Questi oggetti ogni volta che vengono usati vanno ben sciacquati in acqua calda e fatti asciugare, e devono essere riposti lontano dall'umidità. 

Le spugne sintetiche devono essere sostituite ogni 3 settimane , mentre gli accessori esfolianti hanno una durata massima di 6 mesi oltre i quali l'utilizzo è vivamente sconsigliato.

Acqua Ossigenata

A contatto con l'aria l'acqua ossigenata di cui tutti ne possediamo almeno un flacone, perde le sue proprietà. Pertanto una volta aperta si mantiene inalterata fino a 2 mesi, se invece il flacone è ancora sigillato, l'acqua ossigenata si mantiene attiva fino a 2 anni.

Spazzole per capelli

Le spazzole per capelli andrebbero lavate una volta a settimana e sostituite una volta l'anno , qualora siano realizzate con materiale naturale vanno sostituite prima, almeno ogni 6/8 mesi

Profumo

I profumi sono costituiti da oli essenziali e sostanze volatili che una volta aperti e a contatto con l'aria per loro natura evaporano o perdono di efficacia. Pertanto il profumo una volta aperto conserva le proprie caratteristiche massimo fino a 2 anni. Non aperto invece può essere conservato inalterato fino a 3 anni.

L' eau de toilette invece chiusa si mantiene per 4 anni; il tempo si riduce a 2 una volta aperto il flacone.

Nella Nursery:

Le tettarelle e i 'ciucci' per bambini vanno sostituiti spesso per numerosi motivi. Con l'uso il silicone e il materiale di cui sono costituiti si usura e può causare anomalie durante la suzione provocando ingestione di aria, causa tra le tante dell'insorgenza di coliche gassose nei neonati. Inoltre la disinfezione stessa con il tempo ne altera la struttura rendendola più sottile e facilmente soggetta a rotture. Questi oggetti vanno cambiati ogni 2-5 settimane , anche perché nelle zone di giuntura con il materiale plastico possono annidarsi germi e muffe.

Seggiolino per auto

Questo comodo accessorio viene attentamente omologato per garantire sicurezza e confort al bambino durante gli spostamenti in auto. La fodera con la quale viene rivestito deve essere removibile e facilmente lavabile ad alte temperature per assicurare la massima igiene. Le parti in plastica non devono presentare rotture e le cinghie di protezione devono essere integre così come la chiusura di sicurezza. Pertanto è raccomandata la sostituzione ogni volta che le parti appaiono usurate. In condizioni ottimale va sostituito ogni 6 massimo 10 anni.

Nell'armadio:

Reggiseni

La durata di un reggiseno varia molto dalla qualità nonché dalla cura con cui viene trattato. Il reggiseno assolve la sua funzione fin quando si mantiene elastico e quando le parti destinate al sostegno del seno (imbottiture, ferretti ecc) sono integre. Inoltre deve abbracciarlo ed essere quindi della misura giusta. Reggiseni troppo grandi o troppo piccoli vanno sostituiti anche se sono nuovi, mentre in condizioni normali potete continuare ad indossarlo fino ad un paio di anni.

Scarpe da ginnastica

Dopo averle utilizzate per un anno le scarpe da ginnastica iniziano a perdere la funzione ammortizzante e questo può causare ai piedi fastidi come tendiniti e infiammazioni articolari anche a carico delle ginocchia e della colonna vertebrale.

In Cucina:

Spezie

Per mantenere inalterato il gusto e il tipico profumo le spezie in polvere non consumate hanno una durata massima di 3 anni , se conservate in contenitori di vetro a chiusura ermetica. Mentre le spezie in grani, foglie ecc. conservano inalterate le loro caratteristiche al massimo per 6 mesi.

Farina

La farina, sempre presente nella nostra dispensa, può essere conservata fino ad un massimo di un anno se conservata all'interno di contenitori a chiusura ermetica e lontano dall'umidità. Il tempo si riduce a 6 mesi qualora venga conservata nella sua confezione originaria. 

Altro:

Estintori fino a 15 anni.

Repellenti per zanzare, mosche e piccoli insetti fino a due anni.

Disinfettanti fino a 3 mesi

Ciabatte per alimentazione e prese elettriche 1-2 anni