Menù

Lavare gli Asciugamani, Come fare?

Condivisioni
Leggi con attenzione

Sembrerà banale, eppure c’è chi non sa come lavare gli asciugamani in modo adeguato per ottenere risultati soddisfacenti. La prima indicazione è quella di leggere con attenzione le etichette riportate sugli asciugamani, in modo da non rovinarli durante il lavaggio. È importante conoscere il materiale di cui essi sono fatti, così da poter scegliere il programma adatto dalla propria lavatrice oppure lavarli a mano se sono particolarmente delicati.

Come lavare asciugamani in lavatrice

Solitamente, quando si utilizza la lavatrice, per lavare gli asciugamani si sceglie una temperatura di 40 gradi. Ma è possibile lavare gli asciugamani a 60 gradi? La risposta è semplice: se sono di cotone e bianchi si. Nel caso si trattasse di asciugamani colorati, invece, è meglio selezionare una temperatura inferiore per evitare che scoloriscano. Al contempo, le temperature inferiori sono sconsigliate. Il lavaggio necessita di temperature calde per poter eliminare i germi ed i batteri dal tessuto e garantire maggiore igiene.

Gli asciugamani realizzati in altri materiali, come ad esempio il lino, possono essere lavati anche a 95 gradi, per effettuare una pulizia più in profondità. Se vi sono delle decorazioni più delicate, invece, la temperatura deve essere più bassa. Per lavare il lino, inoltre, la candeggina è bandita. Per preservare la trama occorre utilizzare un detersivo liquido ed in caso di macchie profonde, un sapone di Marsiglia.

Le lavatrici, inoltre, sono dotate di programmi specifici per il lavaggio. Per gli asciugamani in cotone, solitamente c’è il programma “cotone”. In alternativa si possono utilizzare i programmi bianchi o colorati. 

Come lavare gli asciugamani che puzzano

Solitamente gli asciugamani puzzano perché vengono lasciati in lavatrice dopo il lavaggio oppure ammassati quando non sono asciutti perfettamente. Infatti, gli asciugamani vanno rimossi dal cestello e messi ad asciugare possibilmente all’aria aperta. Anche tenerli nel bagno, un luogo molto umido, favorisce i batteri e quindi il cattivo odore.

Per rimuovere l’olezzo di sudore o il sentore di umidità, gli asciugamani vanno lavati in lavatrice a 40° e una centrifuga ad 800 giri. Bisogna utilizzare poco detersivo liquido ed evitare l’ammorbidente. Si può utilizzare invece qualche goccia di profuma biancheria o di olio essenziale di tea tree.

Come lavare gli asciugamani di spugna nuovi

Il primo lavaggio degli asciugamani va fatto senza inserire altri indumenti nel cestello della lavatrice. Occorre lavarli con acqua calda e senza detersivo per almeno due lavaggi. In questo modo si rimuove la tintura extra. Si può aggiungere una tazza d’aceto di vino diluito all’interno dello scomparto per l’ammorbidente.

Loading...

L’utilizzo dell’aceto serve ad ammorbidire ugualmente gli asciugamani senza l’ausilio dell’ammorbidente liquido. L’ammorbidente, infatti, rende gli asciugamani idrorepellenti e quindi non idonei all’uso per il quale sono pensati.

Come avere asciugamani morbidi e profumati

Per avere degli asciugamani morbidi, c’è un trucco: inserire due palline nel cestello della lavatrice, ad esempio palline da tennis. Ovviamente tali palline devono essere nuove e non sporche. Inoltre, per asciugarli, si devono stendere all’aria aperta su un filo di cotone, e poi, una volta asciutti, si devono inserire nell’asciugatrice per circa 5 minuti.

Per profumare gli asciugamani in modo naturale, inoltre, si può utilizzare un trucchetto: lasciar macerare petali di rosa o lavanda nell’aceto ed utilizzare il composto così ottenuto per effettuare il lavaggio in lavatrice.

Loading...
Advertisement
Top