A volte ci sono degli ingredienti che non sappiamo come cucinare e va a finire che buttiamo via qualcosa che potrebbe diventare una prelibatezza unica. Oggi parliamo dei fiori di zucca: magari qualche volta li hai assaggiati al ristorante ma quando te ne ritrovi in mano qualcuno non sai cosa farci.

Noi ti spiegheremo cosa sono i fiori di zucca, perché sono buoni e fanno bene, e infine qualche ricetta per servirli in tavola facendo leccare i baffi a tutti i tuoi commensali!

I FIORI DELLA ZUCCHINA

Fonte: www.sensibus.com share

Anche se si chiamano “fiori di zucca”, in realtà quello di cui stiamo parlando sono le infiorescenze gialle che si formano all’estremità della zucchina. Si tratta di una fioritura molto bella a vedersi che di solito inizia ad essere disponibile dai primi giorni del mese di giugno. Un tempo non era facile trovarli al supermercato, oggi invece si possono comprare anche confezionati.

Se coltivi le zucchine nel tuo orto abbi cura di raccogliere i fiori la sera, in modo che gli insetti abbiano il modo di prelevare il polline al mattino. Cogli solo i fiori maschi, ovvero quelli che hanno gli stami all’interno.

I fiori di zucca possono essere consumati da chiunque (si adattano a chi segue una dieta vegetariana o vegana, e non contengono né glutine né altre sostanze che possano dare intolleranza) e hanno tante proprietà nutritive utili al nostro organismo.

Fonte: nonnasway.com share

I fiori di zucca hanno solo 12 kcal per 100 grammi, contengono vitamina A, B1 e B2, C, sali minerali (ferro, calcio, fosforo) e tante fibre e acqua. In virtù delle fibre aiutano il transito intestinale; le vitamine proteggono la vista e hanno virtù antiossidanti; il calcio fortifica le ossa e il fosforo aiuta i processi energetici dell’organismo.

In una parola, a meno che tu non sia allergico a questo alimento, ci sono tanti buoni motivi per cui dovresti mangiare i fiori di zucca! E adesso scopriamo come li puoi cucinare.

Continua a leggere