L’umidità è un problema molto comune nelle nostre case. Purtroppo le abitazioni moderne, seppure costruite con tutti i criteri edilizi più evoluti, soffrono di una eccessiva stagnazione che impedisce alle pareti di respirare in modo adeguato. Di conseguenza si creano degli accumuli di umidità un po’ ovunque, e non solo in bagno.

Non solo l’umidità è antiestetica: forma chiazze scure che, se trascurate, deformano l’intonaco o anche gli zoccoli delle pareti. Essa crea anche un ambiente malsano per chi vive in casa, perché favorisce la formazione di muffe, la proliferazione di batteri, e crea un ambiente in cui gli acari sopravvivono egregiamente.

Mandare via l’umidità accumulata non è facile, ma neanche impossibile: noi oggi ti suggeriamo sette rimedi che puoi mettere in atto con facilità. Alcuni infatti sono prodotti che di certo hai in casa, altri sono consigli che ti aiuteranno a mantenere la tua casa ariosa, pulita e priva di ristagni di umidità. Cominciamo con questi.

NON TENERE TENDE DI STOFFA IN CASA


Le tende favoriscono i ristagni di umidità e, anche se tieni le finestre aperte, non fanno circolare liberamente l’aria. Evita di tenere tendaggi molto pesanti, al limite usa cortine leggere e ariose in materiale naturale e non sintetico.

Fonte: www.curtains-2go.co.uk share

NON COPRIRE LE MACCHIE

Forse lo hai fatto anche tu perché è normale: se non hai tempo o voglia di togliere una macchia di umidità la copri con un mobile: lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Sbagliatissimo: se si copre, l’umidità non farà che crescere, perché la zona viene privata di aria. Se invece lasci la macchia libera di respirare, quanto meno si asciugherà.

VENTILA LA TUA ABITAZIONE

Il modo più semplice per evitare l’umidità è ventilare adeguatamente la propria abitazione, tanto d’estate che d’inverno. Spalanca le finestre almeno mezzora al mattino e lascia che l’aria circoli liberamente.

Loading...

Passiamo ora ai prodotti casalinghi che puoi usare.

SALE MARINO

Metti del sale marino dentro dei piccoli recipienti e mettili in giro per casa, dentro gli armadi, negli angoli più umidi. Il sale ha il dono di assorbire l’umidità in eccesso e anche i cattivi odori; inoltre evita che si formino quelle brutte macchie scure.

ACETO BIANCO

Mescola 125 ml di aceto bianco con 60 ml di acqua e metti il comporto in una bottiglia spray. Usalo sulle pareti, negli armadi, in cucina, su ogni superficie dove ci sia umidità, perchè ne manderà via le macchie. Ripeti una volta alla settimana il trattamento; se la macchia persiste, usa l’aceto puro senza diluirlo.

BICARBONATO DI SODIO

Puoi usare il bicarbonato come il sale, mettendolo in ciotoline e posizionandolo nei punti strategici della casa. Puoi anche però metterlo direttamente sulla macchia di umidità, lasciandolo agire per due ore e poi rimuovendolo con l’ausilio di una spazzola. Il bicarbonato ha effetto antibatterico e antifungino.

BORACE

Il borace è un cristallo naturale che puoi trovare nei negozi di bricolage sottoforma di una finissima polvere bianca. Usalo sempre indossando dei guanti. Mettine un cucchiaio in un litro di acqua e poi usa quest’acqua per strofinare le macchie di umidità. Lascia agire per due ore e poi pulisci con un panno inumidito. Il borace manda via muffe e funghi ed è amico dell’ambiente.

Sei pronta a dire addio all’umidità in casa tua?