Il pane è (dopo la pasta) l’alimento più amato dagli italiani, ma quando non è più fresco e croccante inizia a piacere meno, lo lasciamo accantonato e spesso commettiamo l’errore di buttarlo via, senza pensare che con il pane raffermo possono essere realizzate delle ricette gustose e sfiziose. Oggi, tra le tante possibili, vi proporremo 5 ricette da fare con il pane, come sempre se avete qualche altra idea per riutilizzare il pane raffermo non esitate a condividere con noi le vostre idee di riciclo in cucina.

 Crostini con Pomodoro

Un antipasto sfizioso e fresco che sa proprio d’estate. Scaldate le fette di pane raffermo quel tanto che basta per renderle croccanti. Mettete quindi qualche goccia di olio di oliva e pomodorini tagliati a pezzetti conditi con sale, olio e origano (a piacere).

Panzanella

Tipico piatto povero della cucina italiana, la panzanella ha versioni differenti in base alla regione in cui viene preparata. Noi vi proponiamo quella più conosciuta, quella toscana. Per realizzarla dovrete  tagliare a pezzetti alcune fette di pane toscano raffermo e mettetelo in ammollo con dell’acqua per alcuni minuti. Nel frattempo tagliate le verdure (cetrioli, cipolla, pomodori) ed unite il basilico fresco spezzato con le mani. Trasferite il tutto in una ciotola ed unite il pane ben strizzato. Condite con olio, sale e pepe.

Canederli

Altro piatto povero della cucina italiana, ma tipico delle regioni settentrionali in particolari delle zone tirolesi. Mettete in ammollo il pane nel latte, nel frattempo cuocete gli spinaci in acqua salata e, una volta cotti, ripassateli in padella con una cipolla tritata finemente, prezzemolo e del burro. Quindi trasferite sia il pane che gli spinaci in una ciotola aggiungendo del pane grattugiato e un poco di noce moscata. Formate delle polpette e cuocetele in una pentola, con del brodo vegetale, per 15 minuti. Possono essere serviti in brodo o asciutti.

Gnocchi di pane

Usare il pane raffermo in sostituzione della farina per preparare gli gnocchi era uno stratagemma delle nostre nonne per evitare sprechi in cucina. Si grattugiava il pane e lo si aggiungeva alle patate lesse per creare l’impasto degli gnocchi. Oggi la fatica di grattugiare il pane raffermo viene lasciata ai robot da cucina, quindi si andranno ad aggiungere le patate, un uovo, sale e si formerà un composto malleabile dal quale ricavare gli gnocchi. Addirittura è possibile sostituire anche le patate e fare gli gnocchi interamente di pane. In questo caso pero occorrerà la mollica che andrà ammorbidita con del latte, passate tutto al mixer ed otterrete l’impasto da cui poter fare gli gnocchi.

Torta di mele con pane raffermo

Il pane raffermo usato anche per un dolce, sorprendente vero?! La classica torta di mele rivista in modo da usare il pane raffermo. Per prepararla dovrete grattugiare il pane, unirlo a del burro fuso e lo zucchero, formate un composto con il quale andrete a foderare uno stampo per dolci. Disponete quindi delle fette di mele precedentemente cotte con zucchero e cannella. Fate quindi cuocere in forno per 15 – 20 minuti.

Un’idea in più

Quando avete poco pane avanzato e non basta per preparare una ricetta, tagliatelo a quadratini e tostateli in padella con olio ed erbette aromatiche, avrete così dei saporiti crostini pronti da aggiungere alle vostre zuppe.