Coltivare un  alberello di avocado in casa, è semplicissimo! Non gettate via il nocciolo del vostro avocado al prossimo guacamole, con dei piccoli trucchi potrete dar vita ad una bellissima pianta d'avocado. 

Vi occorrerà avere:

-1 o 2 semi d'avocado

-stuzzicadenti-1 bicchiere di plastica grande

-1 vasetto per piante, di plastica o terracotta

-terriccio con ghiaia

Ecco tutto il procedimento, passo dopo passo fino al successo:

1) Una volta consumato l'avocado, ripulite bene il nocciolo centrale dai residui del frutto, successivamente infilate all'interno del seme 4 stuzzicadenti perpendicolarmente, come a voler formare una croce. 

wikiHow

2) Il seme d'avocado ha una particolare forma ad "uovo", il prossimo passo da compiere è mettere il seme immerso dalla parte tonda in un bicchiere, come in foto, per la metà della sua lunghezza. Gli stuzzicadenti fungeranno da supporto sul bordo del bicchiere.


ilbuongiorno.it

3) Posizionate il bicchiere con dentro il seme in un luogo ben illuminato, munitevi di tanta pazienza e ripristinate l'acqua del bicchiere man mano che evapora con il passar dei giorni. 

Sole si, ma non costante

. Infatti è nella prima fase che il sole diretto potrebbe danneggiare i germogli per inibirne conseguentemente la crescita.Preferite luoghi in cui il sole non batte diretto per tutta la giornata, come i davanzali di finestre, così da poterne moderare anche l'esposizione all'umidità. 

Loading...

Impiegherà circa un mese affinché spuntino le prime radici, per tale motivo è importante tenere ben umido il seme, continuando costantemente ad aggiungere acqua.

4) Al primo germoglio, da cui spunterà anche la prima fogliolina il vostro seme sarà pronto per essere piantato, dunque rimuovete gli stuzzicadenti, preparate il vasetto con il terriccio e posizionate il seme con la radice ed il germoglio al centro di esso, facendo attenzione a non ricoprirlo completamente

. Lasciatene almeno un 1/3 del seme al di fuori. 

WikiHow

L'avocado è pur sempre un frutto subtropicale, dunque la pianta necessiterà di calore ed umidità. 

Preferite terricci ricchi, con ghiaia, così da consentirne drenaggio e aerazione, ed un pH basso che varia dai 5 ai 7, poiché livelli più acidi di pH potrebbero inibirne significativamente la crescita per l'incapacità di assorbire i nutrienti dovuti dal terriccio stesso.

In pochi anni, avrete uno splendido alberello di avocado, e con un po' di pazienza potrete goderne anche dei frutti (dai 5 anni in poi) in alternativa è possibile accelerare di molto i tempi con un innesto