La presenza in cucina e nella dispensa delle tarme alimentari può diventare in breve tempo un vero e proprio flagello. 

Non è raro infatti che in procinto di preparare una gustosa zuppa di fagioli, siamo costrette a cambiare programma all’ultimo momento, poichè  notiamo la presenza di queste piccole farfalline che si nutrono delle nostre provviste.

Liberarsene non è per niente facile, nonostante le accortezze messe in atto per prevenirne l’infestazione.

La prima regola è ovviamente un accurata pulizia di armadi e scaffali in cui conserviamo la farina, la pasta, legumi secchi e i generi alimentari di uso comune.

La pulizia va eseguita periodicamente utilizzando l’aceto bianco, ricordandosi poi di preferire contenitori di vetro per la conservazione del cibo rispetto all’imballaggio originale che ci permettono di vedere a colpo d’occhio l’eventuale presenza delle tarme e gettare il contenuto tempestivamente prima che infestino altro.

Rimedi naturali contro le farfalline del cibo

Spezie repellenti

Alcune erbe aromatiche che utilizziamo in cucina, non sono molto gradite allle farfalline del cibo, e le tengono lontane. 

Disponi nella dispensa dei sacchetti contenenti foglie di alloro, timo o lavanda: oltre ad agire come repellenti naturali contro le tarme alimentari, rilasceranno un gradevole aroma nella tua cucina.

Aglio

L’aglio non tiene lontano solo i ’vampiri’, ma è asslutamente detestato da questi noiosi insetti. Bastano solo pochi spicchi disposti all’interno degli armadi della cucina, per evitarti il disgusto di vederle ogni volta che apri le ante in cerca di cibo.

Oli essenziali, il rimedio per tutti i mali

Gli oli essenziali sono noti per i loro effetti benefici sulla salute, e per fortuna anche per tenere le tarme alimentari a distanza.

Bastano alcune gocce di menta piperita, lemongrass o eucalipto diluite in acqua e nebulizzate all’interno della dispensa, per stare più tranquille.

Chiodi di garofani

Una soluzione efficace è rappresentata dai chiodi di garofano: basta metterne in dispensa una ciotolina. Loro ne detestano l’odore e non si avvicineranno a pasta e legumi.

Le ’trappole’ ai ferormoni

Disponibile nei negozi biologici o nei supermercati, queste trappole naturali attirano i maschi su una sostanza appiccicosa che non lascia scampo, per cui le femmine non potranno più essere fecondate e riprodursi.

Se hai trovato utili questi rimedi condividili con le tue amiche!