Cuocere i cibi al vapore è uno dei sistemi di cottura più sani in assoluto poichè ci consente di conservare inalterate le caratteristiche organolettiche e le proprietà nutrizionali degli alimenti.

Tale procedura è tipica della cucina tradizionale orientale e tra i molteplici vantaggi che offre vanta quello di garantire ai cibi una maggior digeribilità in quanto non è necessario l’utilizzo di condimenti o oli durante la cottura, ma solo successivamente, a ’crudo’.

Per la cottura a vapore è possibile ricorrere all’utilizzo di diversi utensili spcifici, come i cestelli in acciaio o la vaporiera in bambù e da qualche tempo anche la vaporiera elettrica.

Se però non possiedi in casa questa attrezzatura e vuoi comunque sfruttare i benefici della cottura al vapore, perchè rinunciarvi?

L’alternativa che sto per descriverti oltre a farti risparmiare, ti permetterà di ottenere lo stesso risultato.

Quello di cui hai bisogno è di un grande tegame (o una padella) con coperchio, di un piatto resistente al calore e alcuni fogli di alluminio. Non spaventarti, l’alluminio non contaminerà in alcun modo gli alimenti, ecco in che modo dovrai utilizzarlo.

Taglia l’alluminio in tre parti e con ognuna di queste forma una pallina che posizionerai sul fondo del tegame. Presta attenzione che abbiano più o meno la stessa grandezza.

Prepara e condisci i cibi direttamente nel piatto resistente al calore e una volta terminato poggialo sulle palline di alluminio accertandoti che abbia una certa stabilità come illustrato nell’immagine.

Loading...

Versa l’acquanel  tegame senza che però raggiunga il piatto e copri con il coperchio, accendi il fornello e a seconda dell’alimento calcola il tempo di cottura, in genere dai 6-7 minuti ad esempio per il pesce.

Ed ecco qui cotto il cibo al vapore! 

Semplice vero?

Immagini acquisite da youtube

Se hai trovato utile questo trucco condividilo con i tuoi amici!