Oggi vogliamo darvi dei suggerimenti che, forse, alcuni di voi non conoscono, così da organizzare una grigliata perfetta .

Gligliata di carne. pesce e verdure: quali scegliere?

La spesa innanzi tutto, sia che la grigliata sia a base di carne o pesce o vegetariana, le parole d’ordine sono: varietà ed abbondanza.

Grigliata di carne

Se decidiamo di cucinare carne la migliore da grigliare è sicuramente quella rossa, in particolar modo quella di manzo che resiste meglio alle alte temperature. Può essere più magra o più grassa in base ai gusti, ma è consigliabile che la carne venga avvolta con qualche fettina di pancetta così da resta morbida e succosa. 

A fianco della carne di manzo non potrà mancare quella di maiale in tutte le sue preparazioni (salsiccia, pancetta, salamella...) o costine e braciolette . Anche gli amanti delle carni bianche saranno accontentati ma è importante che la carne dovrà essere preventivamente marinata così da non risultare troppo secca ed asciutta.

Grigliata di pesce

Se invece preferiamo preparare una bella grigliata di pesce è bene sapere che tutto il pesce è adatto alla cottura alla griglia , purché la temperatura non sia troppo alta. Inoltre è consigliabile spennellare abbondantemente il pesce con olio e lasciato poi scolare. Particolarmente ottimi alla griglia sono i crostacei (che andranno cotti nel loro carapace) e le seppie.

Grigliata vegetariana

Per una grigliata vegetariana largo a tutti i tipi di verdure estive quindi zucchine, melanzane, pomodori, carciofi a addirittura patate (da cuocere direttamente o avvolte in cartoccio).

Ottimi per una grigliata senza carne anche alcuni tipi di formaggi. Sicuramente quelli a pasta dura sono perfetti, le fette debbono essere piuttosto spesse, non deve essere mai marinato e deve essere tolto dal barbecue prima che inizi a fondere, solo allora può essere condito a piacimento.

In ogni caso, quando facciamo la spesa per organizzare un barbecue non dovranno mai mancare olio extravergine di oliva, aceto (per le marinature della carne ), erbe aromatiche (rosmarino, timo, maggiorana, origano...), limoni per marinare il pesce, qualche spicchio di aglio, sale e pepe.

Procedura e attrezzi per una cottura alla brace perfetta

Marinatura

Sia la carne che il pesce che le verdure è consigliabile che vengano marinati prima di procedere alla cottura al barbecue. Occorrerà almeno mezz’ora di marinatura in olio , poco sale, limone, aglio e tutte le spezie che decidiamo di utilizzare.

Cottura

Durante la cottura dei cibi alla griglia non esageriamo con il sale che renderà la carne più asciutta, ma preferiamo le spezie che conferiranno più sapore. Attenzione inoltre ai tempi di cottura, non fare bruciacchare la carne perché poco salutare e nemmeno il pesce perché si sfalderebbe risultando poco compatto.

Attrezzi per il barbecue

Perché la cottura alla brace sia anche piacevole da fare è bene avere a disposizione gli attrezzi giusti che ci permettano di cucinare in piena sicurezza e praticità.

Non dovranno mai mancare quindi guanti ignifughi per non scottarsi, un bel forchettone lungo per non avvicinarsi troppo al calore, pinze per girare comodamente i cibi senza bucarli ed un pennello utile per le marinature o spennellare l’olio durante la cottura.

Scelta del barbecue giusto

Esistono 3 tipi di barbecue differenti in base al metodo di cottura:

  • barbecue a gas dove la piastra di cottura viene riscaldata dalla fiamma prodotta al gas che brucia. Particolare attenzione in questo caso alle condizioni dei tubi, che non siano bucati o intasati. 
  • barbecue a carbone che deve essere acceso in ambienti aperti.
  • barbecue a legna  dove occorre far attenzione che il tipo di legno bruciato sia privo di trattamenti chimici ed attenzione a non lasciare la fiamma libera  incustodita.

Una volta pronta la grigliata , sia essa di carne o pesce o vegetariana,  non resterà che gustarla con gli amici o con le persone care, accompagnando il tutto con un bel bicchiere di vino.