I krapfen sono il dolce fritto per eccellenza, conosciuto ed amato un po’ in tutto il mondo e soprattutto rappresenta una leccornia che mette d’accordo tutti, sia grandi che piccini.

Nella preparazione del krapfen è fondamentale che si rispetti no i vari tempi di lievitazione, altrimenti il risultato ne sarà compromesso.

Ingredienti

  • 400 gr di farina
  • 300 gr di zucchero
  • 2 tuorli
  • 120 ml di latte
  • 60 gr di burro
  • 2 cucchiai di grappa
  • 25 gr di lievito di birra
  • olio di arachide per frittura
  • sale

Procedimento

Iniziate la lavorazione dei krapfen sciogliendo il lievito di birra in un contenitore con del latte tiepido, appena sciolto unite 100 g di farine ed impastate fino a raggiungere una consistenza elastica, avvolgetelo con della pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in un luogo tiepido per circa 30 minuti o comunque fino a che non raddoppia di volume.

Trascorso il tempo riprendete il composto ed unitevi i restanti ingredienti. Amalgamate e lavorate per bene il composto fino a renderlo omogeneo, quindi procedete ad una seconda lievitazione lasciandolo riposare questa volta per 2 ore, sempre coprendo il contenitore con una pellicola. Il composto, trascorse le due  ore, dovrebbe essere raddoppiato di volume.

Trascorse le due ore trasferite il composto su una spianatoia infarinata e stendete la sfoglia tirandola fino a farle raggiungere uno spessore di 2 cm. Da questa sfoglia ricavate dei dischetti con l’aiuto di un coppapasta o semplicemente con un bicchiere.  Procedete a questo punto alla creazione dei krapfen unendo due dischetti farcendoli al centro con della marmellata o della Nutella. Prestate attenzione a far aderire bene i bordi, potete aiutarvi spennellandoli con dell’acqua o del latte. Procedete ora all’ultima fase di lievitazione, lasciando i krapfen appena formati in un luogo caldo per 30 minuti.

Prendete ora un tegame dai bordi alti e riempitelo di olio di arachide e portatelo ad una temperatura di 170° e badate a mantenere la temperatura costante durante tutta la cottura, muntevi di un termometro da cucina. Durante la cottura girate i krapfen da entrambi i lati, saranno cotti quando assumeranno un colorito dorato ed al centro resterà una striscia più chiara. Quindi scolateli, trasferiteli in un vassoio da portata e spolverizzate con dello zucchero a velo. Buonissimi da mangiare caldi.