Quante volte avete mangiato pasta Cacio e Pepe ? Un piatto tradizionale romano, con ingredienti semplici, ma gustosi, che stuzzicano il palato. Però vi assicuro che una Cacio e Pepe in questo modo non l'avete mai sentita! Perché? Perché letteralmente non si sente! Questa ricetta è infatti rivolta alle persone sordomute che utilizzano la lingua dei segni.

Nel video potrete vedere Gabriele Rubini, meglio conosciuto come Chef Rubio , che spiega come preparare una Cacio e Pepe in LIS (Lingua dei Segni Italiana). Lo chef elenca ingredienti e utensili necessari per il piatto, per poi spiegarne procedura, realizzazione e impiattamento.

Un progetto realizzato grazie alla collaborazione dell'Istituto Statale Sordi per ribadire l'importanza della cucina come strumento di aggregazione .

“Ho pensato di replicare le ricette più famose nella lingua dei segni ”, dice lo chef. “Non è facile, il lavoro è complesso ma sento che sia un bel modo per dare a queste persone un po’ più di attenzione. Ci vorrebbe poco, solo un po’ più di sensibilità”.  E aggiunge:  “Sarebbe bello se questa lingua fosse insegnata nelle scuole. Sarebbe una svolta: sarebbe come dire alle persone sorde che non devono più adattarsi a noi. Non dovrebbe essercene il bisogno”.

Qui di seguito il simpatico video della ricetta :

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato