Il periodo è propizio e se non l’avete ancora fatto è giunto il momento di fare una bella passeggiata salutare tra la natura dei boschi alla ricerca di delicati e raffinati asparagi; ricchi di fibre vegetali, acido folico e vitamine del gruppo B oltre alla vitamina A, C ed E. Favoriscono la depurazione dell’organismo, attraverso l’amminoacido “asparagina”, il quale fa da diuretico naturale e ci aiuta ad eliminare sostanze dannose e radicali liberi.

Poi si sa’, il bosco e l’aria aperta ricca di ossigeno mettono appetito e quindi cosa c’è di meglio di un bel risotto con degli asparagi freschi di giornata?

Vediamo cosa occorre:

  • asparagi (tutti quelli che avete raccolto)
  • 350 gr di riso, il Vialone Nano è perfetto
  • 1 litro di brodo vegetale
  • burro q.b.
  • 1 cipollotto
  • olio evo q.b.
  • 50 gr di parmigiano
  • sale q.b.

Innanzitutto tagliate e lavate la parte più morbida dell’asparago e buttate quella più dura. Tagliateli grossolanamente e metteteli da parte. Tritate il cipollotto finemente. Prendete una padella antiaderente e fatela scaldare. Quando è ben calda aggiungeteci gli asparagi e fateli saltare per un paio di minuti, quindi aggiungete dell’olio evo e il cipollotto finemente tritato. Quando il cipollotto risulterà color oro, togliete qualche testa di asparago, che userete in seguito come decorazione, aggiungete un po’ di brodo, portate ad ebollizione e fate cucinare per una decina di minuti, a fuoco medio.


Nel frattempo prendete una casseruola e fatela scaldare a fiamma viva con dell’olio evo. Quando l’olio è ben caldo aggiungete il riso e, mescolando di continuo, fatelo rosolare un po’; dopo qualche minuto aggiungete del brodo e unite gli asparagi con il cipollotto; salate (regolatevi bene) e portate a cottura il tutto aggiungendo di volta in volta un po’ di brodo e assicurandovi che sia sempre ben omogeneo e che non si attacchi. A cottura ultimata aggiungete una noce di burro e del parmigiano, mantecate per bene et voilà: il piatto è pronto. Decorate con le punte di asparagi messe da parte in precedenza e servite ben caldo.

Facile, veloce, buonissimo e salutare.