L' insalatona è il must delle ricette estive. Gustosa e sana può essere preparata con i più diversi ingredienti. Ma cosa la rende davvero light? 

La parola stessa, insalatona, rende l'idea di una pietanza leggera (insalata è sinonimo di dieta) ma l'aggiunta del suffisso "..ona" ci da la sensazione di mangiare qualcosa di abbondante e che ci lascerà soddisfatti.

Proprio per questo, onde evitare di riempire la ciotola dell'insalatona di ingredienti che mal si sposano tra loro, soprattutto a livello nutrizionale, è bene sapere cos'è che la rende davvero light.

Equilibrio tra gusto e salute

Se vuoi che l'insalatona sia un piatto davvero salutare, senza dover però rinunciare al gusto, segui la via dell' equilibrio . Innanzitutto l'uso di cereali tra gli ingredienti è sconsigliato poiché mangiando insalata si è portati a consumare pane o cracker. E' invece consigliato aggiungere fattori proteici come ad esempio uova, formaggi, pesce o carne prestando attenzione però alle caratteristiche di ognuno sia sotto l'aspetto del gusto che della composizione.

Quale formaggio?

Il formaggio è un ingrediente che non manca mai nelle insalatone, fonte di calcio e proteine ha tuttavia il difetto di essere piuttosto salato . Ecco perché è consigliabile utilizzare formaggi freschi come mozzarelline, crescenza o formaggi caprini che, contenendo una percentuale maggiore di acqua, hanno meno sapidità. 

Al contrario i formaggi più stagionati hanno un maggiore contenuto di sale ed hanno la conseguenza di accrescere la sensazione di sete. L'esempio più comune è la feta , formaggio immancabile se si vuole preparare l'insalata greca. Il suo sapore però, nonostante sia un formaggio magro, è molto salato e spinge inevitabilmente a bere molta acqua. 

Anche il Parmigiano e il Padano , pur essendo eccellenti a livello nutrizionale e altamente digeribili, sono da preferire come secondo in alternativa alla carne piuttosto che come ingrediente di insalatone già di per se molto ricche.

Con uova e pesce vai sul sicuro

Le uova nell'insalatona sono la certezza di non sbagliare. Le uova sode sono la scelta più azzeccata ma attenzione alla cottura. Se infatti eccedi nei minuti di bollitura, ne tuorlo si formerà un alone bluastro che, pur non essendo sinonimo di scarsa qualità, è sicuramente poco gradevole da vedere.

Per quanto riguarda il pesce , scegliere quello più leggero è sicuramente la mossa giusta, quindi via libera a gamberetti che hanno pochissime calorie. Le insalate di tonno richiedono invece più attenzione, scegli quello al naturale e condisci con filo d'olio extravergine di oliva. Attenzione che salirà se decidi di utilizzare il salmone che sappiamo essere un pesce qualitativamente eccezionale, ma al tempo stesso molto grasso. 

Carne sì, meglio se bianca 

L'aggiunta di carne alle insalatone è una valida alternativa per soddisfare le esigenze proteiche di una pietanza leggera. Se quindi decidi di aggiungere della carne, evita formaggi o uova per non correre il rischio di ottenere un piatto eccessivamente ricco di aminoacidi che rallenterebbe la digestione.

La carne migliore per un'insalatona è sicuramente quella bianca , soprattutto pollo e tacchino . Il suo sapore delicato si sposa perfettamente con ingredienti di origine vegetale rendendo così il piatto digeribile e con un contenuto proteico di notevole qualità.

Condimenti: olio, salse o maionese - quale scegliere?

In assoluto la scelta migliore per condire l'insalatona è l' olio extravergine di oliva . Con l'aggiunta di poco sale, qualche goccia di limone o aceto è il mix di condimenti ideale. Sappiamo bene le qualità medicamentose dell'olio e tutte le sue virtù. Non dobbiamo dimenticare però che l'olio contiene 9 kcal per grammo, quindi la dose raccomandata è un cucchiaio.

Da limitare invece è l'uso di maionese o salsa rosa . Sono entrambe gustose ma ricche di grassi. Inoltre, data la loro consistenza più solida, richiedono una maggiore quantità affinché il condimento sia omogeneo in tutto il piatto.

Vi sono tuttavia salse che mantenendo la consistenza cremosa hanno un apporto calorico più contenuto, come ad esempio la salsa allo yogurt .