Menù

Come cucinare con la lavastoviglie

Condivisioni
Leggi con attenzione
Al giorno d’oggi rispetto per l’ambiente e risparmio vanno sempre più di pari passo. Stare attenti ai consumi energetici infatti significa contemporaneamente avere bollette meno salate e aiutare la lotta contro lo spreco delle risorse. 
Certo è che ormai in ognuna delle nostre case si trova un gran numero di elettrodomestici di cui non potremmo più fare a meno: lavatrice, forno a microonde, frullatore, frigorifero, e chi più ne ha, più ne metta. Uno degli elettrodomestici che da sempre è maggiormente oggetto di critiche, però, è la lavastoviglie, la quale è spesso stata stigmatizzata per via dei suoi consumi elevati. In realtà, la lavastoviglie è uno strumento che permette di risparmiare non solo lavando i piatti, ma che può essere usato persino per cucinare in modo salutare dei cibi al vapore, usando qualche accorgimento.

Riguardo ai consumi, le lavastoviglie moderne ormai consumano molto poco, ovviamente se usate con intelligenza. Ad esempio, è meglio accenderle la sera, per lavare i piatti sporchi dell’intera giornata, e usare il mezzo carico quando non è del tutto piena.

Per quel che concerne invece la cottura dei cibi, ecco scoperto un nuovo singolare uso della lavastoviglie. Al suo interno l’acqua calda sprigiona del calore a temperature molto elevate, che è ideale per cuocere i cibi al vapore. La cottura al vapore, oltretutto, è molto salutare, perché non richiede l’uso di condimenti e conserva tutte le proprietà nutritive del cibo. 


Ma come fare per usare la lavastoviglie come vaporiera? Facciamo qualche esempio.

I cicli di lavaggio consigliati solo quelli “eco“, che usano poca acqua e temperature che oscillano tra i 50 e i 60 gradi. I cibi che si possono cuocere con la lavastoviglie sono la carne, ad esempio il petto di pollo, ma soprattutto il pesce e le verdure. Il segreto sta nel mettere l’ingrediente prescelto dentro un contenitore ermetico, un barattolo di vetro con la chiusura a scatto, insieme agli aromi. Olio, burro o altri condimenti non occorrono. Per risparmiare, si aspetta che sia giunto il momento di avviare il lavaggio, si inserisce anche il contenitore con il cibo per il pranzo o la cena e si attende la conclusione del ciclo. Alla fine si avranno la carne, il pesce o le verdure cotte a puntino!

La cottura in lavastoviglie ha preso talmente piede che in commercio si possono trovare anche degli appositi ricettari per avere qualche indicazione in più! Buon appetito!

Leggi anche  Come friggere senza lasciare cattivi odori in cucina e sui vestiti
Loading...
loading...
Advertisement
Top