Il pesce è un alimento che non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole e come consigliano i nutrizionisti, dovremmo mangiarlo almeno una volta a settimana. Può essere cucinato in diversi modi, ma la cottura in forno conferisce ad alcuni tipi di pesce, spigola e orata ad esempio, un sapore e un gusto maggiormente appetibile.

L'inconveniente maggiore, ogni volta che realizziamo un piatto a base di pesce però, è l' odore persistente che lascia nella cucina e si disperde per tutta la casa.

Possiamo però limitarlo mettendo in pratica un semplice trucco, per ciò che riguarda la cottura in forno.

Ecco come procedere per eliminare l'odore sgradevole del pesce , all'istante!

Per il forno tradizionale:

Disporre la buccia di un limone tagliata grossolanamente, sulla piastra del forno o all'interno di una pirofila, non appena rimosso il pesce. Il forno deve essere caldo ma non acceso.


Per il forno a microonde:

In una ciotola d'acqua spremete il succo di mezzo limone, poi schiacciate l'altra metà e mettetela anch'essa nella ciotola. Ponetela all'interno del microonde e scaldate la miscela per 2 minuti. Lasciate raffreddare il contenuto prima di toglierlo.


In alternativa al limone potrete usare 1/4 di tazza di aceto bianco e seguire la stessa procedura.

Semplice vero? Bastano questi piccoli accorgimenti per risolvere quello che poteva rappresentare un problema. Ora puoi mangiare il pesce al forno tutte le volte che vuoi!