Menù

Il Burro fa male? Non se Usi quello Fatto in casa!

Condivisioni
Leggi con attenzione

Tutti sappiamo che la dieta mediterranea prevede abbondante uso, sia come condimento che come supporto per la cottura, dell’olio di oliva. Il burro, al contrario, viene visto come un alimento da evitare, perché è un grasso animale che può portare a disturbi cardiaci se usato in eccesso.

Ciò non toglie che il burro è in grado di rendere saporiti e gustosi anche i piatti più anonimi e insipidi: davvero dobbiamo rinunciarci del tutto

La risposta, chiaramente è no!.

Fonte: rustyfoxfarm.com

Tutto può essere mangiato con la dovuta parsimonia, perché ogni cibo possiede qualità di cui il nostro organismo non può fare a meno. Ad esempio, nel burro ci sono molte vitamine liposolubili: la A, la E e la K2. Quest’ultima, detta anche menachinone, è utilissima per prevenire l’osteoporosi, ma è carente nell’alimentazione moderna.

Il burro è sempre stato accusato di essere un alimento “grasso”: ma i grassi che contiene vengono metabolizzati velocemente dall’organismo, contribuendo a dare un senso di sazietà e bruciando più in fretta degli altri.

In conclusione il burro non solo può, ma deve essere usato in cucina. Con un’accortezza: il burro che compriamo nei supermercati spesso non è del tutto salutare, per cui sarebbe meglio farlo in casa. La procedura è semplice e non richiede che pochi minuti. Ecco come fare il burro in casa.

Tutto ciò che serve sono 500 grammi di panna fresca biologica, e in aggiunta del sale marino per dare sapore. 

Loading...

Mettete la panna in un recipiente ben freddo e poi inserite il recipiente nello sbattitore. Fate montare la panna per 10 minuti circa, facendo andare lo sbattitore alla massima velocità.

Fonte: whattheforkareyoucooking

Quando la panna è montata, continuate a sbatterla fino a che non si separi in due sostanze diverse: il burro e il latticello, che ha una consistenza granulosa. A questo punto pulite bene la ciotola e mettete tutto il burro raccolto in un contenitore con dei buchi sottili, in modo che il liquido in eccesso e il latticello colino via. Rimuovete il latticello superficiale con una spatola. Sciacquate il burro sotto l’acqua fredda e fate scolare ancora.

Quando il burro è ben asciutto, dategli con le mani la forma che preferite. Ora potete usarlo per fare dolci, per spalmarlo sul pane a colazione, o per preparare ottimi risotti.

Fonte. revolutionarypie

Questo burro si può conservare per un paio di giorni. Volendo potete anche aromatizzarlo con vari ingredienti: basilico, olive nere, zenzero, sciroppo d’acero, miele d’arancio.

Leggi anche  Amanti delle patatine fritte, ecco per voi 10 ricette alternative e salutari da provare subito!
Loading...
loading...
Advertisement
Top