Menù

La Ricetta del Panettone Casalingo

Condivisioni
Leggi con attenzione

Ci sono delle preferenze che dividono la popolazione mondiale in due grandi categorie: chi preferisce i cani e chi preferisce i gatti, chi ama l’estate e chi ama l’inverno, chi adora il pandoro… e chi invece mangerebbe solo panettone, e non solo a Natale!

Il panettone è “il” dolce per eccellenza delle feste; certo, sempre insieme al pandoro, ma per molti è il re incontrastato del Natale. Chi non ama il panettone dice di solito che è per via dei canditi che si trovano al suo interno, ma al giorno d’oggi in commercio se ne trovano davvero con ogni tipo di farcitura.

Puoi acquistare panettoni al cioccolato, al limoncello, senza burro, con gocce di cacao… la scelta è infinita e gli scaffali sono pieni! Ma c’è un solo problema: tutti i panettoni confezionati, giocoforza, sono pieni di conservanti.

Fonte: www.castalimenti.it

E se questo Natale, complici le ferie e un pochino di tempo in più a disposizione, volessi farti un regalo e farlo anche alla tua salute? Invece di comprare il panettone, perchè non lo fai in casa con le tue mani? Pensa che, se anche a te sono sgraditi, puoi evitare di includere i canditi…

Se pensi che potresti anche cimentarti, noi ti veniamo incontro dandoti la ricetta tradizionale che poi puoi “aggiustare” come vuoi. Come vedrai preparare il panettone non è più complicato che preparare qualunque altro dolce, solo che richiede un pochino più di tempo.

Ma, come si sa, tutte le cose buone richiedono pazienza!

LA RICETTA DEL PANETTONE: GLI INGREDIENTI

Ecco cosa ti serve per preparare un bel panettone per tutta la famiglia:


  • 250 grammi di farina tipo “0”
  • 250 grammi di farina tipo “00”
  • 12 grammi di lievito di birra
  • 50 ml latte
  • uova intere e 3 tuorli
  • 160 grammi di burro
  • 160 grammi di zucchero
  • 2 cucchiai di arancia candita
  • 100 grammi uvetta
  • 1 cucchiaino di malto
  • 1 pizzico sale


Inoltre ti devi procurare lo stampo per panettoni, quello in carta in cui trovi avvolti anche i prodotti industriali.

Fonte: www.cucchiaio.it

LA RICETTA DEL PANETTONE: LE FASI DELLA PREPARAZIONE

PRIMA LIEVITAZIONE

Per prima cosa metti l’uva passa in acqua per farla rinvenire. Poi, in una ciotola, setaccia le due farine e mescolale insieme usando un cucchiaio di legno. Scalda il latte e mettici dentro il lievito di birra fino a farlo sciogliere. Tienine però da parte 2 grammi.

Loading...
Leggi anche  Ricetta per una merenda sfiziosa pronta in 5 minuti: muffin al cacao senza zucchero

Unisci a latte e lievito il malto e 80 grammi di farina. Impasta tutto per bene e poi lascia lievitare fino a che l’impasto non raddoppi le sue dimensioni. Dovrebbe volerci circa un’ora. Ricorda che la temperatura ideale è di 30 gradi.

SECONDA LIEVITAZIONE

Prendi l’impasto lievitato e aggiungi 200 grammi di farina. Poi unisci i 2 grammi di lievito che avevi tenuto da parte, due uova intere, 60 grammi di zucchero e 60 grammi di burro. Sincerati che il burro sia a temperatura ambiente, altrimenti non si amalgamerà per bene.

Lascia di nuovo riposare l’impasto, sempre al caldo, sempre finchè non raddoppi il suo volume. Stavolta ci vorrà più tempo, almeno due ore.

Fonte: www.dissapore.com

TERZA LIEVITAZIONE

Ci siamo quasi! Riprendi l’impasto e unisci poco alla volta il resto degli ingredienti: le altre 2 uova intere e i 3 tuorli, 220 grammi di farina, lo zucchero rimanente e il sale. Solo da ultimo metti anche il burro rimasto. Devi lavorare molto il tutto: puoi usare l’impastatrice se ne possiedi una.

Come tocco finale ingloba nell’impasto uvetta e canditi, poi forma una palla, mettila nello stampo di carta e lascia riposare ancora per due o tre ore.

Il panettone è pronto per andare in forno! Fai una croce sulla sua superficie e mettici dentro un po’ di burro, poi infila in forno a 200 gradi. Anche la cottura richiede degli accorgimenti particolari.

Insieme al panettone, metti in forno anche una pirofila piena di acqua che, evaporando, lascerà l’impasto più morbido. Fai cuocere così per un quarto d’ora; poi abbassa la temperatura del forno a 190 gradi. fai cuocere altri 15 minuti, infine abbassa ancora la temperatura fino a 180 gradi e lascia che il panettone termini la sua cottura. Ci vorrà ancora una mezzora.

Se il tuo panettone è venuto a regola d’arte avrà la crosta superiore dura e fessurata, ma il cuore morbidissimo e pieno di bolle. Il suo sapore ti stupirà: scoprirai di non aver mai mangiato prima il vero panettone!

Loading...
loading...
Advertisement
Top