Con l’arrivo dell’estate arrivano anche le zanzare così come altri insetti che pungono, e in alcuni luoghi possono diventare una vera e propria piaga anche per via delle malattie che esse trasmettono.Ma sembra che sia riemerso negli USA, un vecchio rimedio popolare conosciuto tra la popolazione nelle zone collinari del Mississippi.Stiamo parlando della pianta Callicarpa Americana; sembra infatti che questa pianta sia dotata di proprietà repellenti nei confronti di molti insetti che pungono.In base ai racconti della zona del Mississippi sembra che basti strofinare i rami con le foglie di questa pianta sulla propria pelle per tenere lontani gli insetti.Alcuni esperti hanno condotto studi scientifici su questa specie vegetale ed hanno effettivamente scoperto tre prodotti chimici repellenti: callicarpenal, intermedeol e spathulenol.Questi elementi chimici respingono le zanzare che trasmettono la febbre gialla (Aedes Aegypti) e la malaria (Anopheles stephensi), oltre ad avere una certa efficacia anche nei confronti delle formiche di fuoco e le zecche; ma non sono stati testati su zanzare che portano il virus del Nilo occidentale.Sicuramente molti si staranno chiedendo coma mai non viene realizzato un prodotto anti-zanzara da questa pianta se risulta così efficace, visto che al giorno ancora non esistono prodotti in commercio che sfruttano gli elementi chimici della Callicarpa.La risposta è che far arrivare un prodotto sul mercato non è così semplice; deve infatti essere prima registrato presso l’Environmental Protection Agency e in più il processo di fabbricazione dovrà risultare economico, si parla comunque di un costo di milioni di dollari.Inoltre gli esperti dovranno fare prima tutta una serie di test, come quelli per misurare i livelli di tossicità, tassi di evaporazione, ecc..Insomma gli studi sono ancora nelle fasi iniziali, quindi per il momento l’unico utilizzo della pianta rimane quello fai da te!Purtroppo in Italia la pianta non è molto diffusa (perlomeno non la specie Americana) ma è possibile ordinarne i semi online, vendibili comunque in altri Paesi europei.