Menù

Cocciniglia cotonosa degli agrumi rimedi

Condivisioni
Leggi con attenzione

La cocciniglia cotonosa è un insetto fitofago che attacca le piante ornamentali e in particolar modo gli agrumi: la sua presenza è massiccia nei giardini, meno negli orti. Il parassita presenta una sorta di beccuccio frontale, la bocca, con cui succhia la linfa delle piante sane e rigogliose.

La presenza della cocciniglia è verificabile perchè, al suo passaggio, lascia dietro di sè una sostanza appiccicosa e zuccherina che le formiche adorano. Per questo motivo, questi piccoli e laboriosi insettini vegliano sulle larvette di cocciniglia finchè non sono ancora protette dagli scudi cerosi.

La cocciniglia del limone attacca tutte le parti della pianta, sia i rami, che le foglie che i frutti, provocandone un rapido deperimento. Si nota principalmente sulla pagina inferiore delle foglie degli agrumi, che diventano in poco tempo giallognole e secche. Anche i frutti, tra cui limoni, mandarini e aranci, vengono colpiti da questo fastidioso parassita, che provoca incrostazioni molto evidenti e punteggiature anomale: in particolare i limoni si riempiono di puntini verdi, la firma della presenza della cocciniglia cotonosa.

Purtroppo c’è un altro grave sintomo causato dalla cocciniglia del limone, la fumaggine, che si crea quando il parassita metabolizza la linfa delle piante e produce la melata; questa sostanza a sua volta si trasforma appunto in fumaggine, una patologia molto grave per la pianta, che consiste nello sviluppo di funghi saprofiti sulla superficie dei vegetali.

Cocciniglia cotonosa degli agrumi rimedi industriali

Si tende sempre ad utilizzare rimedi naturali per eliminare la cocciniglia cotonosa dagli agrumi, perchè rispettano l’ambiente e le piante stesse. Purtroppo non sempre riescono ad essere efficaci nella disinfestazione, di conseguenza si deve ricorrere ai rimedi industriali contro la cocciniglia del limone, utilizzando degli insetticidi chimici. 

Leggi anche  Come allontanare i piccioni dal balcone? Ecco alcuni consigli

Tra le soluzioni più indicate ci sono il verderame e i piretroidi, che in particolare servono a prevenire l’infestazione. Quelle invece adatte alla sterminazione del parassita sono l’olio minerale raffinato, che ha effetti neurotossici oppure gli insetticidi appositamente realizzati che hanno come base l’imidacloprid. Si tratta di prodotti chimici molto forti quindi, per evitare che intossichino la pianta, vanno usati quando quest’ultima si trova allo stato vegetativo e non durante la fioritura. 

Cocciniglia cotonosa degli agrumi rimedi naturali

Per eliminare la cocciniglia cotonosa esistono anche dei rimedi naturali, quello più efficace e più utilizzato in assoluto è l’olio bianco o olio minerale. Si tratta di un prodotto che può essere usato anche nell’agricoltura biologica, anche se è importante fare attenzione a non esagerare con le dosi e la somministrazione alle piante, attenendosi a quello che c’è scritto sulla confezione. É facile da reperire perchè si può trovare online oppure nei consorzi, nei vivai, nei garden center e altri negozi di articoli agrotecnici. Si tratta della migliore tipologia di rimedio naturale anticocciniglia, riesce a penetrare nello scudo molto rigido del parassita, riuscendo ad annientarlo.

Tra gli altri i rimedi naturali usati per eliminare la cocciniglia dagli agrumi del vostro giardino, esiste anche una miscela che si può creare unendo acqua calda e sapone di Marsiglia, che però non sempre riesce a fare effetto su questo parassita.

Un’altra soluzione si può realizzare mescolando acqua e alcol e macerato di ortica, e serve principalmente ad attenuare i danni dell’infestazione, ma non riesce a sconfiggere la presenza massiccia della cocciniglia del limone.

curare cocciniglia limone

Credits bi Pinterest

Loading...

Se la pianta colpita da questo insetto è in vaso e non in giardino, allora c’è un altro metodo fai da te che serve a disinfettarla per moderare le alterazioni subite. Prima di irrorare l’olio bianco già citato, è utile spruzzare su tutta la chioma una soluzione composta da alcol etilico per uso alimentare e acqua, con una proporzione 50:50, e attendere almeno 3 o 4 ore.

Ogni trattamento che si decide di fare va comunque ripetuto una volta a settimana e almeno per un mese, senza interruzioni. Un altro accorgimento da tenere presente è di evitare di curare la pianta con l’olio bianco quando le temperature superano i 36°; per questo, visto che di solito vengono eseguite nella stagione estiva, si consiglia di procedere con le disinfestazioni durante la notte oppure nelle prime ore della giornata.

Vuoi prenderti cura delle tue piante? Leggi qui

Loading...
loading...
Advertisement
Top