C’è una pianta che, più di ogni altra, è in grado di portare l’atmosfera festiva in casa, ed è la Stella di Natale . La pianta che chiamiamo così è l’ Euphorbia pulcherrima , o Poinsettia . Si tratta di una pianta tropicale che fa dei fiori di vari  colori (rosso, rosa, bianco) che sembrano delle stelle.

Praticamente ogni Natale ti sarà capitato di ricevere in dono una di queste piante, e ormai sei rassegnata : sai bene che potrai goderne la fioritura al massimo fino a Capodanno, dopodichè dovrai vedere la tua bella Poinsettia sfiorire e morire. Lo diamo talmente per scontato che a volte neanche ci proviamo a prendercene cura.

Ebbene quest’anno ti proponiamo una sfida: vuoi provare a far durare la tua Poinsettia fino a Natale 2018, e anche oltre? Ti daremo tutte le indicazioni necessarie affinchè la tua Stella di Natale possa sopravvivere e rallegrare la tua casa nell’arco di tutto l’anno!

Fonte: www.nanticokegardens.com share

COME SCEGLIERE LA STELLA DI NATALE

Cominciamo con gli accorgimenti da seguire quando si compra una Stella di Natale. Se la ricevi in dono non puoi che accettare ciò che ti arriva, ma se la vuoi acquistare fallo sempre in un vivaio o in un negozio specializzato.  Nei supermercati o nei grandi magazzini spesso le tengono al freddo, mentre queste piante amano il caldo.

Osserva il terriccio : non deve essere nè troppo bagnato nè secco . Le foglie devono essere tante e folte, e oltre ai fiori colorati ci devono essere anche dei boccioli ancora verdi . Dopo aver comprato la Poinsettia, portala subito a casa, in un luogo caldo, dove ci siano almeno 20 gradi , evitando che prenda colpi di vento.

Fonte: bloomnation.com share

COME CURARE LA STELLA DI NATALE IN CASA

Scegli con cura il luogo in cui collocare la tua Poinsettia. Ama il caldo, quindi puoi anche metterla accanto ad un calorifero, ma non a fonti troppo vivide e dirette di luce e calore. Quindi non metterla vicino a finestre o caminetti.

Controlla sempre che il terriccio non sia tropo zuppo, ma nemmeno secco . Bagna la Poinsettia solo quando vedi che la terra comincia a cambiare colore. nel dubbio, ricorda che è sempre meglio un po’ di acqua in meno che in più.

Concimala una volta al mese con un fertilizzante per piante fiorite, in genere ne basta un cucchiaino. Tienila sempre al riparo da correnti d’aria e bruschi sbalzi di temperatura.  Se vedi che comincia a perdere le foglie, togli subito quelle secche o cadute .

Se vuoi mettere qualche fiore in vaso, procedi in questo modo: taglia il fiore all’altezza di uno dei nodi che si formano sul gambo. Metti il fiore reciso per 60 secondi in acqua tiepida, e subito dopo in acqua fredda . In questo modo durerà più a lungo.

Fonte: WikiHow

COME FAR RIFIORIRE LA STELLA DI NATALE

La fioritura della Stella di Natale, comunque, non si protrae molto oltre l’Epifania perchè dura in genere da 4 a 6 settimane . Per spingerla a fiorire di nuovo, devi tagliare tutti i gambi secchi o marciti, e poi riporla in un luogo buio per almeno 14 ore la notte . Questo è il tempo di cui ha bisogno per generare nuovi boccioli.

Per finire una curiosità: tutti sanno che la Poinsettia è velenosa per gli animali, ma non è del tutto vero. Le sue foglie, se ingerite, possono dare intossicazione, quindi nausea e vomito , ma per essere mortali devono essere ingoiate in quantità massicce.

Allora, pronta per la grande sfida di questo Natale? Fai del tuo meglio per garantire una lunga vita alla splendida Poinsettia!