Un numero sempre maggiore di fumatori ha deciso di adottare la sigaretta elettronica al posto della tradizionale sigaretta con nicotina. Questo dispositivo consente di limitare i danni causati dal fumo ed è anche un notevole supporto per chi vuole smettere di fumare

Come ogni dispositivo elettronico, per svolgere al meglio la sua funzione, anche la sigaretta elettronica necessita di manutenzione e pertanto richiede una pulizia   periodica delle parti che la compongono.

Questo significa che se fumi la sigaretta elettronica, non puoi semplicemente riporla quando non la usi, ma la devi pulire. 

Nel caso tu ignorassi questa procedura, i  residui  che si accumulano tra le varie parti che la compongono, potrebbe influenzarne il corretto funzionamento e favorire la comparsa di disturbi più o meno lievi, alle vie respiratorie.

Per pulire al meglio la sigaretta elettronica è necessario seguire solo pochi accorgimenti. Oggi ti spiegheremo 3 tecniche fondamentali , ma molto semplici da mettere in pratica, per mantenere sempre al massimo del suo funzionamento la tua e-cigarette.

sigaretta elettronica accesa Fonte: www.interris.it share

Pulire la sigaretta elettronica in 3 passaggi

Come funziona la sigaretta elettronica?

Per prima cosa scopriamo quali sono le parti che compongono una sigaretta elettronica e come funziona. Questo dispositivo ha un serbatoio che va riempito con le cartucce del liquido che viene aspirato. Si accende con un pulsante o, in certi modelli tramite l’aspirazione.  

Tra la cartuccia , in cui è contenuto il liquido, e la batteria , che di solito è sul fondo della sigaretta, si trova l’ atomizzatore , che serve a scaldare il liquido e quindi a produrre vapore.

Pulire la batteria

Per pulire la sigaretta elettronica bisogna prima smontarla , in modo da poter raggiungere con facilità le varie parti. Poi cominciamo con la batteria : non può essere lavata, ovviamente, ma va solo pulita alle estremità con un panno morbid o . Se ti sembra molto sporca, puoi mettere sul panno qualche goccia di alcool etilico.

Fonte. YouTube

Pulire l’atomizzatore

L’ atomizzatore va pulito perchè, intasandosi, potrebbe causare sapori sgradevoli . Per farlo puoi usare solo un panno inumidito , ma avrai maggiore capacità di pulizia usando anche un po’ di bicarbonato disciolto nell’acqua. Poi lascia asciugare l’atomizzatore almeno per una notte.

Fonte: YouTube

Come pulire la resistenza della sigaretta elettronica

La resistenza è la parte terminale dell’atomizzatore , quella che si scalda. A volte potresti avvertire un leggero  sapore di bruciato , e questo potrebbe voler dire o che è giunto il momento di sostituire la resistenza , o che è sporca e quindi basta pulirla. 

Il metodo più semplice per rimuovere lo sporco consiste nel lavarla con acqua tiepida , e poi utilizzare la sigaretta senza liquido all’interno per farla asciugare. Tieni comunque presente che, periodicamente, va sostituita.

Se seguirai questi semplici consigli potrai far durare più a lungo il tuo dispositivo e goderti al massimo la tua sigaretta elettronica!