Togliere il pannolino ad un bambino non è sempre un'impresa facile, abituarlo al vasino , spesso, può rivelarsi più complicato del previsto.

Il passaggio dal pannolino al vasino è una conquista per i bambini, una tappa importante del loro percorso di crescita, nella quale acquistano autonomia.

I genitori devono affrontare questo percorso insieme ai figli, con costanza e pazienza, cercando di capire quale sia il momento migliore per iniziare a togliere il pannolino .

I piccoli devono aver superato almeno il primo anno e mezzo di vita, prima di allora, infatti, è difficile che riescano a controllare lo sfintere , muscolo utilizzato per i processi fisiologici.

Solitamente l'estate è il periodo prediletto per cercare di abituare i bambini al vasino, in questi mesi i genitori sono più liberi e i bambini hanno un abbigliamento leggero, che permette di spogliarli in fretta quando devono fare i loro bisogni.

Giunto il momento di passare all'azione, la prima domanda che un genitore si pone, riguarda l’uso del vasino : “meglio usarlo o utilizzare direttamente un riduttore per wc?”  

Diciamo che usare il riduttore evita l’ulteriore passaggio dal vasino al wc ma, per i bambini, sarebbe meglio passare prima per il vasino , il water per i nostri piccini non è comodo e a volte lo ritengono un posto poco sicuro poiché non possono toccare il pavimento con i piedi.

Se volete utilizzare il riduttore assicuratevi di avere uno sgabello dove il bambino possa poggiare i piedi e stare più comodo. 

Vediamo in 5 mosse come eliminare per sempre il pannolino dalla vita dei nostri piccoli:

1) Iniziare e non tornare mai indietro 

Quando decidete che è il caso di procedere all'eliminazione del pannolino dovete esserne certi e non fare mai passi indietro.

I primi tempi saranno faticosi ma, con tanta pazienza, arriverete ai risultati sperati. Iniziate a togliere il pannolino al bambino solo di giorno, alla notte penserete più in là.

Durante la giornata non rimettete mai il pannolino , nemmeno se uscite di casa, questo serve a non confondere il bambino, che deve abituarsi all'assenza dei pannolini.

Durante i pisolini pomeridiani potete utilizzare le mutandine pannolino , in vendita ormai ovunque, esse assorbono meno rispetto al pannolino classico ma, per un paio d’ore, sono sufficienti ed eviterete di dover cambiare le lenzuola del lettino tutti i giorni.

2) Non sgridate il bambino

Prima di togliere il pannolino cercate di spiegare al bambino cosa sta per accadere, mostrategli il vasino e fategli capire che dovrà abituarsi a fare pipì e cacca lì dentro.

Esistono anche dei libri per bambini su questo argomento, magari potete acquistarne uno, o farvelo prestare da conoscenti, e leggerlo a vostro figlio per qualche sera, prima di iniziare con l’eliminazione del pannolino .

Inizialmente il bambino potrebbe non riuscire ad avvisarvi in tempo quando deve fare i suoi bisogni, in questo caso potrebbe capitare che si sporchi, la cosa importante è non sgridarlo, lavate il bambino e ditegli con tranquillità che la prossima volta deve andare al vasino .

Per evitare che il bambino non arrivi in tempo in bagno potete portarcelo voi, circa ogni mezz'ora, poggiatelo sul vasino e aspettate circa 10 minuti, non di più, se fa il suo dovere bene, altrimenti vuol dire che non ne ha bisogno, riproverete dopo un po’.

Con il passare dei giorni allungate l’intervallo di tempo, fin quando non sarà il bambino a recarsi da solo al vasino quando ne sente il bisogno.

Ricordate che è molto difficile che i bambini lascino i loro giochi per andare in bagno, ogni tanto andate da loro e chiedetegli se hanno bisogno di andarci.

3) Elogiate i loro successi 

Quando il bambino, riesce a fare pipì e cacca nel vasino , ricordatevi sempre di elogiarlo in maniera plateale, ditegli che è stato bravissimo, applauditelo e sorridetegli, dopodiché insieme a lui prendete il vasino e svuotatelo nel wc.

E’ importante che il bambino veda i suoi bisogni, serve a fargli acquisire maggiore consapevolezza delle sue azioni.

4) Non arrendetevi mai

Per alcuni bambini è facile passare dal pannolino al vasino , per altri lo è un po’ meno.

La facilità dell’impresa dipende da vari fattori, tra cui l’età, più il bambino è grande più sarà semplice, se poi si hanno fratelli maggiori sarà ancora più semplice poiché i bambini piccoli tendono sempre ad imitare i comportamenti dei fratelli più grandi.

Qualora ci volessero diverse settimane per abituare il bambino al vasino non disperate, non fate passi indietro che lo scoraggino e dategli tutto il tempo di cui ha bisogno per compiere questo passo importante.

5) Come vestire i bambini

Un ultimo consiglio riguarda l’abbigliamento più adatto da utilizzare in questa fase di passaggio.

Abbiamo già detto che l’estate è il periodo più indicato per togliere il pannolino , in questo periodo se i bimbi si bagnano e voi siete in giro non corrono il rischio di prendere freddo e poi indossano pochi capi, perlopiù una maglietta con pantalone, gonne o vestitini.

Inoltre tenete presente che dovrete fare più lavatrici e i vestiti leggeri occupano meno spazio e si asciugano più in fretta.

In casa potete lasciarli nudi, la sensazione di bagnato che provano se non usano il vasino li infastidirà, si sentiranno sporchi e si abitueranno prima al vasino.

Infine, fate attenzione quando i bambini si trovano su letti, divani, nel passeggino e sul sediolino per auto, coprite questi oggetti con teli assorbenti e per il lettino usate le traverse, in questo modo non si rovinerà il materasso.

Togliere il pannolino non è una passeggiata ma, dopo tanta fatica, liberarvi dei pannolini sarà un grande traguardo sia per il bambino che voi.