Molte persone soffrono di vene varicose , che oltre a rappresentare un fastidioso inestetismo, sono anche dolorose. Le vene si definiscono varicose quando si gonfiano e assumono colore violaceo o bluastro, tanto da risultare in rilievo sulla pelle. Di solito compaiono sulle gambe, poiché sono causate da un insufficiente reflusso di sangue dalle periferie del corpo al cuore.

Come curare le vene varicose?

Ci sono tanti medicinali, tante cure e tanti rimedi per le vene varicose; ma è sempre preferibile tentare con le cose più semplici e più naturali, prima di ricorrere ai farmaci. Ad esempio, esiste un rimedio molto diffuso tra la popolazione russa che potrebbe dare dei risultati davvero sorprendenti.

Le straordinarie proprietà del pomodoro

Che mangiare il pomodoro faccia bene è noto: infatti questo ortaggio aiuta a prevenire il cancro e i problemi cardiaci. Ma sapevate che può anche essere usato efficacemente sulle vene varicose? Infatti contiene un acido che fa lo stesso effetto dell'aspirina, perché è anticoagulante .

Il pomodoro rosso

Sulle vene varicose si possono usare il pomodoro rosso, ben maturo, o quello verde. Per la cura con il pomodoro rosso, tagliatelo a fette e applicatele sulle vene, sia nei punti di intersezione che lungo le diramazioni. Se necessario applicate anche una benda per tenere ferme le fette. Bisogna tenerle in posizione per 3 o 4 ore, preferibilmente di notte, o nel tardo pomeriggio. 


Il pomodoro verde

Il pomodoro verde è molto astringente : il modo di usarlo per curare le vene varicose è simile al precedente. Tagliate il pomodoro a fette, mettetelo sopra le vene, coprite con una benda: lasciate agire fino a che non sentite un lieve pizzicore sulla pelle. A questo punto togliete le fette, sciacquate con acqua fredda, e ripetete l'applicazione per cinque volte di seguito. Se poi siete costanti, e fate questa applicazione per due settimane, noterete come i rigonfiamenti maggiori saranno spariti, o comunque molto attenuati, e soprattutto avrete meno fastidio e dolore alle gambe. Questa cura si può fare anche in concomitanza di quella con il pomodoro rosso.