Abbiamo parlato a lungo degli incredibili effetti benefici dei limoni sulla nostra salute.
Inoltre i limoni possiamo assumerli come vogliamo: sotto forma di limonata, con acqua, tè, tisana, ecc..


Ma spesso, come per molti frutti, tendiamo sempre a concentrarci sulla polpa senza fare caso alla buccia .
La buccia del limone infatti contiene numerose sostanze nutritive e, come già accennato in numerosi articoli, gli utilizzi sono praticamente infiniti: per lenire dolori articolari, per pulire e disinfettare superficie e oggetti, per scacciare le formiche, per far sparire i cattivi odori e molto altro!


Tornando agli effetti sulla nostra salute, la buccia di limone ha numerose proprietà:

  • anti-microbico, previene le infezioni batteriche e fungine
  • rafforza il sistema immunitario
  • normalizza i livelli di colesterolo
  • previene lo sviluppo di tumori 
  • riduce il rischio di ictus
  • utile contro le infiammazioni
  • previene l’asma
  • utile nel trattamento di stress e depressione
  • purifica reni e fegato

Secondo gli esperti, la maggior parte degli antiossidanti presenti nella frutta, si trovano nella buccia e non nella polpa.
Nel limone per esempio, la buccia contiene dalle 5 alle 10 volte più vitamine rispetto alla polpa.

Per questo motivo sempre più spesso sentiamo dire che la frutta è preferibile consumarla intera senza buttare la buccia, da preferire anche ai succhi di frutta in quanto contengono soltanto estratti del succo della polpa.In questo caso però, trattandosi di un agrume, non risulterà facile consumare la buccia soprattutto per via del sapore amaro. Ma seguendo la ricetta qui sotto, potremo ovviare a questo inconveniente:

Istruzioni


Prendere dei limoni (possibilmente bio) lavarli e disinfettarli con aceto di sidro di mele o bicarbonato di sodio. Sciacquarli per bene sotto l’acqua e asciugarli.Metterli nel freezer a congelare per una notte.Una volta congelati, grattugiamoli interi: polpa, buccia, semi inclusi.Mettere i limoni ora grattugiati in un vassoio per cubetti di ghiaccio e porli in freezer.
In questo modo potremo utilizzare i limoni quando vogliamo aggiungendone un pizzico sulle nostre pietanze per dare un sapore in più: insalata, zuppa, sughi, gelati, yogurt, frullati, succhi di frutta, tè, ecc..