Se notiamo di avere un po’ di  pancetta abbondante cerchiamo di rimediare privandoci dei cibi che ci piacciono di più, e magari sottoponendoci anche ad  esercizi fisici  estenuanti. 

Alla fine di tanta fatica però, ci troviamo punto e a capo: siamo più toniche, ma la pancetta è sempre lì. Ti sei mai chiesta come mai?

Il punto è che  la tua pancia potrebbe non dipendere semplicemente da quanto mangi, ma da altre cause : è su quelle dunque che devi agire per eliminarla. 

Proviamo insieme a vedere da che potrebbe dipendere la tua pancia, e come potresti quindi provare a mandarla via.

  • La pancetta da stress

La pancia da stress si caratterizza per un accumulo di grasso intorno all’ ombelico . Di solito questa pancia viene a chi soffre di  sindrome del colon irritabile  ed è sottoposto ad elevati livelli di stress o consuma troppa  caffeina

Per provare ad eliminarla devi consumare cibi ricchi di  magnesio , che ha un effetto calmante sull’organismo, ad esempio tutte le verdure di colore verde. Inoltre devi cercare di rilassarti, ad esempio facendo meditazione, o respirando profondamente prima di andare a letto.

L’attività fisica in questo caso non deve essere intensa, meglio  attività meditative come lo yoga .

Fnte: glamour.it
  • La pancia “bassa”

Tu sei magro, ma hai un po’ di accumulo di adipe in basso. Questo si lega di solito ad una  postura scorretta e a problemi legati alla colonna vertebrale . In questo caso è essenziale fare attività fisica,  ginnastica  posturale e correttiva. Per favorire l’attività intestinale, consuma soprattutto  alimenti ricchi di fibre.

  • La pancia  da “mamma”

Questa pancia è tipica delle donne che hanno partorito da poco, ed è da addebitarsi al  rilassamento dei muscoli addominali . Per mandarla via, devi fare degli  esercizi di contrazione muscolare , al fine di rafforzare questa parte del corpo e contrastare il rilassamento. A livello alimentare, dovresti privilegiare  cibi che contengono i cosiddetti “grassi buoni” , come olive, burro e noci.

Fonte: servingjoy.com share

I grassi detti “buoni” sono quelli insaturi,  che diminuiscono il rischio di malattie cardiache e sono necessari al corpo per restare in buona salute.

  • La pancia a “boa”

La pancia caratterizzata da “rotolini” intorno alla vita e ai fianchi si deve di solito alla  vita sedentaria , e ad un consumo eccessivo di alcol e zuccheri. Il modo migliore per combatterla dunque consiste nel  curare l’alimentazione.  Sostituisci alle bevande alcoliche delle belle spremute, e ai dolcetti della frutta fresca. Inoltre cerca di consumare  alimenti proteici  e ricchi di grassi insaturi, ad esempio le uova e le noci.

Un po’ di  movimento  fa sempre bene: non serve andare in palestra, basta  camminare  un po’ invece di stare sempre seduti!

Fonte: skepticmoney.com share
  • La pancia infiammata

Ti può capitare di gonfiarti man mano che la giornata avanza, mentre  al mattino il tuo ventre è piatto . Questo accade perché ci sono  disordini della flora intestinale , o magari si soffre di qualche  intolleranza alimentare . Per combattere questa condizione devi evitare gli alimenti con glutine privilegiando il consumo di frutta e verdura fresche e di carni leggere. Inoltre non devi  mai saltare la colazione , al contrario devi cercare di mangiare poco a cena.

E’ buona regola, in caso di gonfiore addominale soprattutto se associato ad altri sintomi, rivolgersi al proprio medico di fiducia che saprà valutarne l’origine e consigliarti al meglio.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici!