Il nostro stato di salute si riflette anche su quella degli annessi cutanei, come unghie e capelli. 

Capelli sfibrati o che cadono, così come unghie particolarmente fragili, rappresentano un campanello d’allarme, anche se spesso la loro bellezza viene compromessa dall’uso di prodotti cosmetici di bassa qualità.

Tuttavia, per quel che riguarda le unghie, la tendenza a sfaldarsi o spezzarsi può essere attribuita a molti fattori:

Scarsa idratazione

la disidratazione delle mani colpisce anche le unghie, che se non nutrite adeguatamente crescono più fragili spezzandosi con facilità. Pertanto è sempre opportuno l’utilizzo di creme protettive e idratanti a base di glicerina, olio di karitè o vasellina. Inoltre l’uso di sostanze indurenti a base di acrilati e poliammidi, garantisce una maggior consistenza alle unghie e ne previene lo sfaldamento. Evita quelli realizzati con la formaldeide in quanto potrebbero verificarsi reazioni di ipersensibilità.

Alimentazione

A volte la fragilità delle unghie può essere legata ad uno scarso apporto di vitamine nella dieta, soprattutto di cibi che presentano un’alta percentuale di vitamina A, C, D e quelle del gruppo B. Anche una carenza di acido folico, ad esempio negli stati anemici, contribuisce a rendere le unghie più fragili.

Manicure inadeguata

L’utilizzo frequente di solventi indebolisce le unghie così come il cambio di smalto ripetuto più volte in una settimana. Lasciare le unghie al naturale di tanto in tanto, permette loro una corretta ossigenazione e le ’prepara’ ad accogliere eventuali trattamenti, che altrimenti un’unghia laccata non assorbirebbe.

Inoltre ridurre l’uso della lima allo stretto necessario ed evitare di tagliare le cuticole con le forbicine. L’ideale sarebbe ammorbidirle con un unguento ed abbassarle con un bastoncino d’arancia.

Come preparare un rinforzante naturale per unghie fragili

Occorrente

1 contenitore con pennellino (di un vecchio smalto)

olio di oliva

1 spicchio d’aglio

Preparazione

Trittare finemente lo spicchio d’aglio ed emulsionarlo con una piccola quantità di olio di oliva, prima di inserirlo in un barattolo di vetro pulito, a chiusura ermetica nel quale lo lascerai macerare uno due giorni.

Trascorso il tempo di macerazione, filtra il composto ed inseriscilo in una bottiglietta munita di pennellino. In alternativa versalo in un piccolo contenitore e applicalo sulle unghie aiutandoti con un batuffolo di cotone.

Esegui il trattamento 2 / 3 volte a settimana avendo cura di preparare piccoli quantitativi di volta in volta, in quanto il composto non può essere conservato a lungo.

I risultati saranno visibili in breve tempo.