Come ogni anno, puntualmente in Estate, le noiosissime zanzare continuano a disturbare il nostro sonno: ma la Natura, anche in questo caso, ci offre un aiuto prezioso e low cost.

  • Le zanzare odiano alcuni odori particolari che agiscono da repellente quali basilico, lavanda, rosmarino, eucalipto, menta. citronella. Posizionate alcuni sacchetti o candele contenenti queste profumazioni sotto la finestra o sul comodino. O in alternativa che ne dite di coltivarle in giardino?
  • Utile e classico rimedio consiste nel porre una bellissima pianta di gerani o basilico su davanzali e balconi. 
  • Se avete piante, evitate ristagni d'acqua nei sottovaso, poichè è proprio in quelle condizioni che nidificano le zanzare. Per rendere l'ambiente inospitale provate con una monetina di rame.
  • Mettete un piattino sul comodino con dei chiodi di garofano mescolati con del limone, certo per noi ha un odore un po' forte, ma tiene lontano i fastidiosi insetti. 
  • Posizionare in casa bicchieri di aceto mescolato al limone. In alternativa anche degli spicchi d'aglio posizionati strategicamente in alcuni angoli della casa, hanno lo stesso effetto.
  • Mangiate cibi contenenti vitamina B, come ad esempio ceci, mandorle, funghi. Questi alimenti permettono all'organismo di rilasciare con la traspirazione una sostanza impercettibile per l'uomo, ma letale per le zanzare.
  • Se sei stato già punto, un buon rimedio contro il fastidioso prurito e gonfiore, consiste nell'applicare un po' di miele (meglio se di eucalipto) sulla zona interessata. In alternativa puoi strofinarci dell'aglio o un batuffolo di cotone imbevuto di acqua e sale.

In alternativa, c’è chi ha deciso di porre fine al problema procurandosi un bel  pipistrello domestico. Si possono infatti costruire delle vere e proprie casette-nido per ospitare il ‘simpatico’ animaletto, studiate per essere appese ad un albero o alle pareti di un edificio. Il pipistrello è in grado di divorare fino a 2000 zanzare a notte, perciò altro che zampironi!