Menù

Semi di chia, a cosa servono?

Condivisioni
Leggi con attenzione

Negli ultimi anni si è sentito molto parlare dei semi di chia e dei tanti benefici che provengono dalla loro assunzione regolare. C’è chi dice che siano ottimi per dimagrire, chi li usa per migliorare l’aspetto della pelle, chi ancora per riequilibrare problemi intestinali.

Ma molti ancora si chiedono di cosa si tratta e a cosa servono. Facciamo luce su questo alimento e sulle sue numerose proprietà.

Articolo di approfondimento tratto da INRAN: https://www.inran.it/semi-di-chia/4104

L’origine dei semi di chia: da dove provengono?

“Salva Hispanica” è il nome scientifico dei semi di chia, che rientrano nella famiglia delle Lamiacee di cui fanno parte anche la menta, la salvia e la lavanda.

La parola “chia” significa “forza” in azteco. Questi straordinari semi sono infatti originari dell’area geografica attualmente occupata dal Messico e sono conosciuti fin da tempi antichissimi. 

Già gli Aztechi e i Maya avevano scoperto la ricchezza di principi attivi e l’alto contenuto nutrizionale di questi piccolissimi chicchi, che diventarono ben presto parte integrante della loro alimentazione. Tanto che entrambe le popolazioni intrapresero la coltivazione dei semi di chia in tutto il territorio.

Erano infatti un valido aiuto per i guerrieri, che li mangiavano poco prima dell’inizio della battaglia. 

Come assumere i semi di chia 

E’ possibile acquistare una confezione di semi in tutte le erboristerie oppure online.

Ci sono poi diversi modi di consumarli attraverso l’alimentazione. 

C’è chi li mangia come spuntino, ma sono ottimi per condire un’insalata di pasta, di riso o di quinoa; oppure per guarnire tartine e pizzette. O ancora si possono utilizzare nell’impasto di dolci e cioccolatini da consumare a colazione. 

 In genere non sussistono particolari controindicazioni per l’assunzione, l’importante è rispettare le dosi consigliate: 20 grammi al giorno sono più che sufficienti.

Il sovradosaggio può rischiare di provocare un’inibizione nel processo di aggregazione delle piastrine e scatenare reazioni lassative.

Proprio per le loro proprietà lassative, a volte può essere consigliato il consumo in piccole quantità per combattere la stichezza.

Perchè assumere i semi di chia

Ma al giorno d’oggi, perchè dovremmo introdurre i semi di chia nella nostra dieta alimentare? Quali benefici potremmo trarne? 

E’ una domanda che si fanno in molti e sui cui è bene fare un  pò di chiarezza.

Come riportato anche sul sito di Inran, i principali nutrienti che possiamo ricavare dai semi di chia sono:

Loading...
  • calcio;
  • potassio;
  • Omega 3 e Omega 6;
  • magnesio;
  • vitamina C;
  • acidi grassi;
  • magnesio;
  • zinco;
  • selenio.

Si tratta dunque di un vero concentrato di elementi che aiutano il nostro corpo in tantissimi processi. Ad esempio, sono degli ottimi alleati per controllare la pressione arteriosa, abbassare il colesterolo e funzionano come dei veri e propri integratori vitaminici. 

Inoltre c’è una correlazione interessante da sottolineare nella relazione tra semi di chia e menopausa

In questo periodo della vita, la donna ha bisogno di assumere moltissimo calcio per fortificare le ossa e prevenire l’insorgere di disturbi come l’osteoporosi. Altro componente utile per lei è l’Omega 3. Il consumo di una piccola dose giornaliera di semi bilancia perfettamente queste esigenze nutrizionali.

Quello sui cui però non incidono in particolar modo è la perdita di peso. Spesso vengono consigliati i semi di chia per dimagrire, anche se i pareri sono contrastanti al riguardo.

E’ vero che possono essere utili per contrastare l’innalzamento dei livelli di glucidi nel sangue e perciò ostacolare l’aumento di peso, ma in realtà stiamo parlando di un alimento molto calorico. 

Le proprietà cosmetiche dei semi di chia

Uno dei tanti modi d’uso dei semi è nel settore beauty. Tra le riconosciute proprietà cosmetiche dei semi di chia ne spiccano due: sono degli ottimi antiossidanti e dei preziosi alleati per contrastare l’invecchiamento cutaneo. 

Esattamente come i semi di lino e di sesamo, anche quelli di chia sono ricchi di Omega 3, Omega 6 e acidi grassi. Questi tre elementi sono ideali per combattere i segni dell’età che avanza e rendono i semi di chia degli ottimi anti aging.

L’elevato contenuto di vitamina C poi conferisce un potere antiossidante. Consumando i semi di chia con regolarità, si può notare fin da subito un giovamento nella tonicità della pelle, che apparirà più compatta e luminosa.

Insomma, i semi di chia sono davvero una preziosa risorsa per la salute del nostro corpo e anche per la beauty routine!

Loading...
Advertisement
Top