Menù

Vitamina D alimenti che la contengono quali sono?

Condivisioni
Leggi con attenzione

Indispensabile per le ossa e per il sistema immunitario, la vitamina D è raccomandata anche dal Ministero della Salute perché aiuta a prevenire il rachitismo nei bambini e l’osteoporosi negli adulti. Questa vitamina speciale aiuta infatti l’organismo ad assorbire il calcio, sostanza fondamentale per l’impalcatura ossea. 

Per produrre la quantità di vitamina D giornaliera necessaria ad individuo adulto e sano basta esporsi al sole per circa venti minuti al giorno, ma purtroppo spesso non è possibile, quindi bisogna ricorrere all’alimentazione per assicurarsi un apporto corretto di questa vitamina. 

Tuttavia sono sempre più le persone che hanno carenza di vitamina D, perché spesso non consumano i cibi giusti a sufficienza oppure non sanno magari in quali cibi si trova. Ma gli alimenti che contengono la vitamina d quali sono? Ecco una lista di alimenti dove si trova la vitamina d. 

Alimenti che contengono la vitamina D quali sono

Gli alimenti che contengono la vitamina D non sono tantissimi, quindi è necessario assumerli spesso per assicurarsi una dose sufficiente di questa sostanza così importante per le ossa e per il sistema immunitario. I principali alimenti con vitamina D da consumare nella quantità necessaria che assicuri un apporto corretto troviamo:

Olio di fegato di merluzzo

– Ricco di acidi grassi omega 3, è altamente nutriente ed è ritenuto il cibo con la miglior fonte di vitamina D, visto che un cucchiaio ne contiene ben 1.360 UI (unità internazionali). 

Funghi

– ricchi di fibre e basso contenuto di calorie, i funghi contengono una buona quantità di vitamina D grazie al fatto che i coltivatori li espongono alla luce ultravioletta. Tra quelli con maggiore fonte della vitamina troviamo gli champignon, i maitake, i funghi di Crimini, i portobello.

Pesci grassi

– i pesci grassi sono un’ottima fonte di vitamina D, come ad esempio il tonno, lo sgombro, il salmone, la trota e molti altri. Eccellenti anche come fonte di acidi grassi omega 3, così come di proteine e minerali, vanno consumati cotti al forno o alla griglia o arrostiti e preferibilmente freschi o surgelati. 

Aringhe e sardine

– L’aringa e le sardine possono essere consumate in diversi modi e una porzione di 100 grammi fornisce 1.628 IU, quattro volte il fabbisogno giornaliero. 

Leggi anche  Macchie e cattivi odori sulle mani: come rimuoverli con facilità

Ostriche e gamberi

– Le ostriche sono a basso contenuto di calorie e ricche di sostanze nutritive. Una porzione di 100 grammi contiene 320 IU di vitamina D, pari a circa l’80% del fabbisogno giornaliero. I gamberetti hanno un contenuto di grassi molto basso e forniscono circa 152 IU di vitamina D per porzione, pari al 38% del fabbisogno giornaliero.

Tuorlo d’uovo

– il tuorlo d’uovo è un’importante fonte alimentare di vitamina D, basta considerare che 100 grammi di prodotto fresco ne contengono 218 UI.

Altri alimenti ricchi di vitamina d sono anche burro, formaggi grassi e la carne di fegato.

Loading...

Alimenti fortificati contenenti vitamina D

Integrare nella dieta la vitamina D, per i vegani e i vegetariani può essere difficile vista la scelta limitata degli alimenti che la contengono. Proprio per questo è opportuno sottolineare che vi sono alcuni alimenti fortificati che contengono vitamina d e che si possono consumare per equilibrare il fabbisogno giornaliero. Tra questi alimenti che contengono vitamina d vi sono:

Latte di mucca

– Una tazza di latte di mucca fortificato con l’aggiunta di vitamina d da 237 ml di latte contiene circa 130 IU di vitamina D, pari a circa il 33% del fabbisogno giornaliero.

Latte di soia

–una tazza di latte di soia fortificato con altre vitamine e minerali trovati generalmente nel latte di mucca contiene in genere tra i 99 e i 119 IU di vitamina D. 

Cereali e farina d’avena

– Una porzione di cereali e i fiocchi d’avena fortificati con la vitamina d, pari a mezza tazza, può fornire fra i 55 e i 154 IU di vitamina D. 

Succo d’arancia

– Per coloro che sono intolleranti al lattosio, oppure hanno un’allergia al latte il succo d’arancia con vitamina D e altri nutrienti come il calcio rappresenta un’ottima alternativa. Una tazza di succo d’arancia contiene fino a 142 IU di vitamina D. 

Inserendo nella dieta quotidiana questi alimenti ci si assicura una corretta quantità di vitamina D ogni giorno e non si hanno problemi di carenza. 

Loading...
loading...
Advertisement
Top